processo contro se stessa

questo è un vero UFO e loro sono la agenzia ENTITà Farisei Kabbalah con il NWO dei sacerdoti cannibali di satana della CIA ] tuttavia, tutto questo orrore, non rappresenta una minaccia per il mio Regno politico delle 12 Tribù di Israele, perché Gesù di Betlemme ha detto: "non temete io ho vinto il mondo!" https://www.youtube.com/watch?v=ozJJAayIFKI&list=PL1PscZGMm1zSrtmNrbzjC0h-WZ1GFpCYh&index=6

AS "be children of Abraham" ] oppure voi siete i pazzi! [ quello che tutti coloro che hanno scelto nel loro cuore, di andare in Paradiso, devono capire, che, c'è una sola strada da poter percorrere, ed anche GESù di Betlemme, ha percorso quella strada: "be children of Abraham"! ] TUTTO IL RESTO, COME, PUò ESSERE UN ATTEGGIAMENTO OSTILE E CONTRARIO? è CADERE ALL'INFERNO! Certo, NOI possiamo pensare ad una salvezza per misericordia da applicare a donne e uomini giusti: IN TEORIA.. MA QUALE GIUSTIZIA POTREBBE ESISTERE IN IDEOLOGIA GENDER DARWIN, ISLAMICO IMPERIALISMO, REGIME MASSONICO, BILDENBERG MERKEL TROIKA USURA? IN VIOLENZA O COERCIZIONE ISLAMICA SULLA VIA DELLA RELIGIONE? voi siete i pazzi!

il sospetto che, i terroristi islamici vogliano combattere, a modo loro, il Nuovo Ordine Mondiale dei farisei satanisti massoni Bildenberg, questo è un sospetto molto forte! MA, IL FATTO CHE, LA LEGA ARABA FINGA DI ESSERE ALLEATA di: USA UE: QUESTA è molto più che una CERTEZZA: infatti, sono loro la galassia jihadista nel mondo, tuttavia, a Satana Obama GENDER S.p.A. Rothschild Fmi: questo gioco crudele, che, fa il genocidio dei cristiani: in tutto il mondo, è un gioco molto apprezzato e piace molto! ] Afghanistan: kamikaze in provincia Kabul. Quattro morti. Attacco rivendicato dai talebani.
===============
INDIA dei demoni indù, che Gandhi non avrebbe mai approvato! ] i farisei salafiti hanno fatto precipitare il genere umano in un Medio Evo di terrore! [ India: Dio non mi ha mai lasciata sola. Sintesi: Sarita (nome cambiato per ragioni di sicurezza) è una donna cristiana che a causa della sua fede è stata abusata fisicamente e psicologicamente per 13 anni prima di essere abbandonata, insieme ai suoi due figli, da suo marito. Purtroppo però, non è un caso isolato, perché, sono numerosi i casi di persecuzione in India centrale. A causa del crescente numero di conversioni al cristianesimo in India centrale, gli indù locali sono molto ostili verso i cristiani. Essi pensano che le nazioni e i missionari occidentali offrano soldi a chi si converte. Di conseguenza, odiano chiunque accetti il cristianesimo. Sarita è una delle tante donne cristiane di questa regione che pagano un prezzo molto alto per aver accolto Cristo nella loro vita. "Per oltre 13 anni mio marito mi ha tormentata fisicamente e psicologicamente a causa della mia fede cristiana. Alla fine ha abbandonato me e i miei figli a dicembre dell'anno scorso", condivide la donna ad una collaboratrice di Porte Aperte in India.
"Tutto andò bene per i sei mesi successivi al matrimonio. In seguito mio marito iniziò ad abusare fisicamente di me. Tornava a casa ubriaco, diceva che la mia fede era una vergogna per la sua famiglia. Mi chiedeva di abbandonare la mia fede e di adorare gli idoli indù. Quando rifiutai mi picchiò sempre di più".
Nonostante le sfide, Sarita ha rifiutato di arrendersi e ha continuato a vivere con il marito. "Pregavo giorno e notte; era difficile, ma Dio mi dava la forza", ci ha condiviso. Dopo ripetuti abusi fisici e mentali, l'uomo l'ha lasciata andando a vivere con un'altra donna. Nello stesso periodo la figlia di Sarita si è ammalata gravemente. "Non avevo i soldi per pagare le parcelle mediche. Mio marito non mi avrebbe aiutato. Porte Aperte è venuta in mio soccorso e mi ha aiutata a pagare i conti", racconta Sarita. Ora la ragazza sta meglio, ma richiede cure costanti.
Anche se pressata da tutti i lati, Sarita non perde di vista la mano di Dio che la sostiene. "Dio non mi ha mai lasciata sola, nemmeno una volta". Il numero di incidenti che coinvolgono aggressione fisica, boicottaggio sociale, o addirittura l'omicidio è molto alto in questa parte dell'India. Negli ultimi 3 mesi abbiamo notizia di almeno 5 cristiani uccisi a causa della fede, di 15 arresti causati da false accuse, di più di 15 aggressioni contro cristiani (tra cui una decina di responsabili di chiesa), di 2 violenze sessuali, di una chiesa distrutta, di proprietà di cristiani danneggiate e di alcune espulsioni di cristiani dai villaggi.
Dio non li lascerà soli, ma non facciamolo neanche noi!
================
tutto il buon lavoro di: S.p.A. Bildenberg, USA, UE, TURCHIA e la democrazia di: suo Al-Nursa, Al-Qaeda ISIS, tutto sempre sharia Lega ARABA il nazismo in Siria e Iraq. MA SATANA BUSH DISSE CHE AVREBBE PORTATO LA DEMOCRAZIA IN SIRIA, ED INVECE I SACERDOTI CANNIBALI DELLA CIA HANNO PORTATO L'INFERNO! ] [ ROMA, 16 SET - Almeno 38 persone sono morte ed altre 150 sono rimaste ferite dopo il lancio di razzi sulla città siriana nordoccidentale di Aleppo, secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo le fonti dell'organizzazione, i razzi sarebbero caduti in tre quartieri controllati dalle forze governative e tra le vittime ci sarebbero 14 bambini e tre donne. L'agenzia statale siriana Sana parla di 20 civili morti e 100 feriti, in attacchi portati con razzi da parte di "terroristi".
======
come fa ANSA a fare una RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA ] su una notizia politicamente rilevante, senza un contributo critico, che su un pensiero di autore si potrebbe mettere un Copyright ma, non su una notizia! TUTTO QUESTO è UN CRIMINE COSTITUZIONALE MASSONICO.
====
io voglio vedere tutti i leader occidentali, e tutti i Governi della LEGA ARABA, davanti a un plotone: perché sia eseguita la loro condanna a morte! ] [ 16 settembre 2015. MOSCA, 16 SET - L'afflusso massiccio di profughi e' "responsabilità" dell'Europa visto che "ha sostenuto e continua a sostenere e a coprire il terrorismo". Lo ha detto il presidente siriano Bashar al-Assad in un'intervista ai media russi. "L'Europa chiama i terroristi 'moderati' - ha proseguito Assad - e li divide in gruppi", ma "tutti loro sono estremisti". BEIRUT, 14 GEN - Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha detto di "simpatizzare" con le famiglie delle vittime degli attacchi a Parigi, ma ha anche accusato l'Occidente di avere sostenuto quello stesso terrorismo che ora si ritorce contro l'Europa. "Siamo contrari all'uccisione di gente innocente, in qualsiasi parte del mondo, questo è il nostro principio", ha affermato Assad secondo l'anticipazione di una intervista al quotidiano ceco Literarni Noviny.
===
COME PARLEREBBE UNO DEGLI ILLUMINATI, UN TRADITORE DEL POPOLO? CON PAROLE CARICHE DI IPOCRISIA OVVIAMENTE! "l'Unione non cada nella trappola dello scontro di Civiltà" ] ogni parola pronunciata da D'Alema è un crimine contro la sopravvivenza del genere umano, CONTRO LA DEMOCRAZIA, LE SUE MANI SONO SPORCHE DI TUTTO IL SANGUE INNOCENTE DEI MARTIRI CRISTIANI CHE LUI HA FATTO VERSARE. Lui non può cercare la integrazione ed il dialogo con Hitler, quando l'ISLAM razzista, misogino ed omofobo, e nazista salafita della LEGA ARABA è 1000 volte più pericoloso del nazismo di Hitler. [ BARI, 15 SET - "Spero che l'Europa sappia affrontare" l'emergenza-migranti "con intelligenza e umanità, e non venga meno ai propri valori. Perché non dobbiamo cadere nella trappola dello scontro di civiltà, ma costruire una collaborazione con il mondo islamico le cui varie articolazioni possono fare argine a fondamentalismi". Lo ha detto Massimo D'Alema in un convegno in Fiera del Levante. "Anche noi - ha aggiunto - dobbiamo combattere i fondamentalismi in casa nostra, come il razzismo europeo".
===============
TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO! come ONU possa accettare e legalizzare il Nazismo islamico, per essere considerato una civiltà del delitto, questo è uno dei più grandi crimini di satanismo della storia del genere umano! come dice il filosofo ateo Benedetto Croce ha detto: "il cristianesimo è stata la più grande rivoluzione umanistica del genere umano, ha cambiato geneticamente le popolazioni occidentali. per Charlie Hebdo: vescovo Trieste, soltanto da radici cristiane, può venire autentica civiltà. Friuli Venezia Giulia AL DI FUORI DELLA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA NON ESISTONO VALORI DEMOCRATICI, TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO!
=======
Allah è un demonio che può ascoltare soltanto le preghiere dei musulmani (perché tutti gli altri li ha condannati al genocidio ), e se, i suoi fedeli sono assassini seriali razzisti, nazisti, come i sauditi, proprio quelle per lui sono le preghiere migliori! QUESTO è PURO DELIRIO DI ONNIPOTENZA PARANOICA! Re Giordania a Israele, stop provocazioni!" quindi per lui transitare momentaneamente o esprimere una preghiera sulla piazza, è un atto di provocazione! QUESTO è PURO DELIRIO DI ONNIPOTENZA PARANOICA!
===============
sono orgoglioso di trasmettere, ai miei lettori questo studio molto serio: "
http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/ L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi. È possibile assistere, in questa particolare congiuntura storica, ad una nuova, aggiornata e maggiormente virulenta, aggressione mondialista contro i popoli europei da parte delle lobby angloamericane operanti dalle centrali intergovernative facenti capo all’asse ONU/NATO, che prevede di portare a compimento la definitiva cessione di sovranità delle nazioni del Vecchio Continente avviata con la creazione dell’Unione Europea. In attesa dell’avvento di un governo unico planetario guidato dalle Nazioni Unite, i signori del denaro – come hanno ribadito i leader riuniti al G7, esortando ad andare avanti rapidamente – hanno deciso infatti di creare grandi conglomerati economici per raggruppare il mondo in aree di libero scambio denominate NAFTA o TAFTA, da sostituire agli ormai obsoleti stati nazionali, i cui governi ancora si ostinano, talvolta, ad avanzare assurde pretese di democraticità che impongono loro l’incresciosa incombenza di rendere conto del proprio operato ai cittadini e a opporre quindi, all’uopo, una se pur debole resistenza all’instaurazione di quell’unico mercato monopolistico globale che assicurerebbe ai grandi colossi multinazionali angloamericani il privilegio assoluto e incontrastabile di depredare le ultime risorse del pianeta.
Non è dunque un caso se a fronte di questo slittamento giuridico verso una forma di potere compiutamente oligarchica e sovranazionale che renderebbe del tutto superflua la concezione stessa di nazione e appartenenza etnica, si registra un’accelerazione nell’opera di imbastardimento esplicitantesi intensificarsi massiccio degli sbarchi che dal Nord Africa riversano migliaia di clandestini sulle coste italiane.
=====================
la deflagrazione della nostra identità nazionale. ] http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/
L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi.
Non sfugga, infatti, a seguito dell’inchiesta su Mafia Capitale – che ha avuto il merito di gettare luce sui profittatori interni che speculano sul business dell’immigrazione e dei centri d’accoglienza, facendosi in questo modo veicolo inconsapevole ed elemento catalizzatore della sovversione mondialista – l’identità dei veri manovratori occulti che siedono nella cabina di regia dell’invasione terzomondiale e che gestiscono da dietro le quinte questo losco traffico allo scopo di portare il caos in Europa e disintegrare lo Stato-nazione in un crogiolo multirazziale dissolvente ogni tradizione religiosa, etnica e nazionale. E’ noto infatti, come ci insegna Bernard Lewis, che negli stati in cui la popolazione è multietnica: “Se il potere centrale viene sufficientemente indebolito non c’è una vera società civile che possa tenere insieme la vita politica, né alcun vero senso di identità nazionale comune o di prioritaria lealtà allo Stato-nazione. Lo Stato allora si disintegra – come è accaduto in Libano – in un caos di fazioni, tribù e partiti litigiosi, rissosi e in perenne conflitto“. Il trapianto improvviso di milioni di sradicati dal Terzo Mondo è dunque il presupposto indispensabile del processo conducente alla disgregazione anarchica dello Stato attraverso il caos multirazziale. Al vertice della piramide di questo processo di Ordo ab Chao sta l’asse mondialista ONU/NATO.
==========================
Migrazione di ricambio ] http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/
L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi. [ Come ci informa la stampa specializzata, l’ufficio delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario per i Rifugiati è stato dal 1989 la centrale per orchestrare migrazioni di massa dei musulmani nord-africani in Europa e di slavi dei paesi dell’Est[2]. Non deve perciò stupire se la miccia che innesca le invasioni in grande stile nel nostro paese può essere fatta risalire al 2000, anno in cui a New York, il 5 gennaio in sede ONU, è presentato il famigerato rapporto “Migrazione di ricambio”, ove si asseriva con fallaci e stucchevoli imposture, il “bisogno” per l’Europa di accogliere 159 milioni di lavoratori stranieri fino al 2025 onde evitare che l’invecchiamento della popolazione incidesse negativamente sull’andamento economico derivante dallo sfruttamento di un materiale umano in imminente fase di obsolescenza, che abbisognava pertanto di un rapido riciclo con un surrogato più a buon mercato proveniente dai paesi del Terzo Mondo; rapporto in cui all’Italia, giova ricordare, veniva assegnata una quota di 300.000 nuovi schiavi-lavoratori all’anno per i successivi 25 anni. (Se aggiungiamo che da decenni l’ONU, tramite l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’UNESCO, sue dirette emanazioni, è impegnata nelle campagne demografiche di controllo delle nascite attraverso la diffusione della pratica dell’aborto – che, detto per inciso, solo in Italia ha prodotto più di due milioni di morti nei primi dieci anni e un miliardo di vittime fra il 1974 e il 1997, tanto da potersi ormai parlare di vero e proprio olocausto – emerge tutta l’ipocrisia, la doppiezza e la strumentalità di giustificare le migrazioni con il pretesto che i popoli europei “non fanno più figli”).
=====================
Ed è nuovamente l’ufficio delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario per i Rifugiati che l’8 novembre 2000 “raccomanda” al governo italiano di non introdurre il reato di “immigrazione clandestina”, che avrebbe finito per colpire anche la quota – irrisoria come dimostrano le statistiche – degli aventi diritto all’asilo politico. Non è dunque una coincidenza se proprio dal 2000 assistiamo ad un’impennata degli sbarchi, in concomitanza con le aggressioni USA/NATO in Africa e Medio Oriente che rispondono alle medesime logiche il sospetto che, i terroristi islamici vogliano combattere, a modo loro, il Nuovo Ordine Mondiale dei farisei satanisti massoni Bildenberg, questo è un sospetto molto forte! MA, IL FATTO CHE, LA LEGA ARABA FINGA DI ESSERE ALLEATA di: USA UE: QUESTA è molto più che una CERTEZZA: infatti, sono loro la galassia jihadista nel mondo, tuttavia, a Satana Obama GENDER S.p.A. Rothschild Fmi: questo gioco crudele, che, fa il genocidio dei cristiani: in tutto il mondo, è un gioco molto apprezzato e piace molto! ] Afghanistan: kamikaze in provincia Kabul. Quattro morti. Attacco rivendicato dai talebani.
===============
INDIA dei demoni indù, che Gandhi non avrebbe mai approvato! ] i farisei salafiti hanno fatto precipitare il genere umano in un Medio Evo di terrore! [ India: Dio non mi ha mai lasciata sola. Sintesi: Sarita (nome cambiato per ragioni di sicurezza) è una donna cristiana che a causa della sua fede è stata abusata fisicamente e psicologicamente per 13 anni prima di essere abbandonata, insieme ai suoi due figli, da suo marito. Purtroppo però, non è un caso isolato, perché, sono numerosi i casi di persecuzione in India centrale. A causa del crescente numero di conversioni al cristianesimo in India centrale, gli indù locali sono molto ostili verso i cristiani. Essi pensano che le nazioni e i missionari occidentali offrano soldi a chi si converte. Di conseguenza, odiano chiunque accetti il cristianesimo. Sarita è una delle tante donne cristiane di questa regione che pagano un prezzo molto alto per aver accolto Cristo nella loro vita. "Per oltre 13 anni mio marito mi ha tormentata fisicamente e psicologicamente a causa della mia fede cristiana. Alla fine ha abbandonato me e i miei figli a dicembre dell'anno scorso", condivide la donna ad una collaboratrice di Porte Aperte in India.
"Tutto andò bene per i sei mesi successivi al matrimonio. In seguito mio marito iniziò ad abusare fisicamente di me. Tornava a casa ubriaco, diceva che la mia fede era una vergogna per la sua famiglia. Mi chiedeva di abbandonare la mia fede e di adorare gli idoli indù. Quando rifiutai mi picchiò sempre di più".
Nonostante le sfide, Sarita ha rifiutato di arrendersi e ha continuato a vivere con il marito. "Pregavo giorno e notte; era difficile, ma Dio mi dava la forza", ci ha condiviso. Dopo ripetuti abusi fisici e mentali, l'uomo l'ha lasciata andando a vivere con un'altra donna. Nello stesso periodo la figlia di Sarita si è ammalata gravemente. "Non avevo i soldi per pagare le parcelle mediche. Mio marito non mi avrebbe aiutato. Porte Aperte è venuta in mio soccorso e mi ha aiutata a pagare i conti", racconta Sarita. Ora la ragazza sta meglio, ma richiede cure costanti.
Anche se pressata da tutti i lati, Sarita non perde di vista la mano di Dio che la sostiene. "Dio non mi ha mai lasciata sola, nemmeno una volta". Il numero di incidenti che coinvolgono aggressione fisica, boicottaggio sociale, o addirittura l'omicidio è molto alto in questa parte dell'India. Negli ultimi 3 mesi abbiamo notizia di almeno 5 cristiani uccisi a causa della fede, di 15 arresti causati da false accuse, di più di 15 aggressioni contro cristiani (tra cui una decina di responsabili di chiesa), di 2 violenze sessuali, di una chiesa distrutta, di proprietà di cristiani danneggiate e di alcune espulsioni di cristiani dai villaggi.
Dio non li lascerà soli, ma non facciamolo neanche noi!
================
tutto il buon lavoro di: S.p.A. Bildenberg, USA, UE, TURCHIA e la democrazia di: suo Al-Nursa, Al-Qaeda ISIS, tutto sempre sharia Lega ARABA il nazismo in Siria e Iraq. MA SATANA BUSH DISSE CHE AVREBBE PORTATO LA DEMOCRAZIA IN SIRIA, ED INVECE I SACERDOTI CANNIBALI DELLA CIA HANNO PORTATO L'INFERNO! ] [ ROMA, 16 SET - Almeno 38 persone sono morte ed altre 150 sono rimaste ferite dopo il lancio di razzi sulla città siriana nordoccidentale di Aleppo, secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo le fonti dell'organizzazione, i razzi sarebbero caduti in tre quartieri controllati dalle forze governative e tra le vittime ci sarebbero 14 bambini e tre donne. L'agenzia statale siriana Sana parla di 20 civili morti e 100 feriti, in attacchi portati con razzi da parte di "terroristi".
======
come fa ANSA a fare una RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA ] su una notizia politicamente rilevante, senza un contributo critico, che su un pensiero di autore si potrebbe mettere un Copyright ma, non su una notizia! TUTTO QUESTO è UN CRIMINE COSTITUZIONALE MASSONICO.
====
io voglio vedere tutti i leader occidentali, e tutti i Governi della LEGA ARABA, davanti a un plotone: perché sia eseguita la loro condanna a morte! ] [ 16 settembre 2015. MOSCA, 16 SET - L'afflusso massiccio di profughi e' "responsabilità" dell'Europa visto che "ha sostenuto e continua a sostenere e a coprire il terrorismo". Lo ha detto il presidente siriano Bashar al-Assad in un'intervista ai media russi. "L'Europa chiama i terroristi 'moderati' - ha proseguito Assad - e li divide in gruppi", ma "tutti loro sono estremisti". BEIRUT, 14 GEN - Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha detto di "simpatizzare" con le famiglie delle vittime degli attacchi a Parigi, ma ha anche accusato l'Occidente di avere sostenuto quello stesso terrorismo che ora si ritorce contro l'Europa. "Siamo contrari all'uccisione di gente innocente, in qualsiasi parte del mondo, questo è il nostro principio", ha affermato Assad secondo l'anticipazione di una intervista al quotidiano ceco Literarni Noviny.
===
COME PARLEREBBE UNO DEGLI ILLUMINATI, UN TRADITORE DEL POPOLO? CON PAROLE CARICHE DI IPOCRISIA OVVIAMENTE! "l'Unione non cada nella trappola dello scontro di Civiltà" ] ogni parola pronunciata da D'Alema è un crimine contro la sopravvivenza del genere umano, CONTRO LA DEMOCRAZIA, LE SUE MANI SONO SPORCHE DI TUTTO IL SANGUE INNOCENTE DEI MARTIRI CRISTIANI CHE LUI HA FATTO VERSARE. Lui non può cercare la integrazione ed il dialogo con Hitler, quando l'ISLAM razzista, misogeno ed omofobo, e nazista salatita della LEGA ARABA è 1000 volte più pericoloso del nazismo di Hitler. [ BARI, 15 SET - "Spero che l'Europa sappia affrontare" l'emergenza-migranti "con intelligenza e umanità, e non venga meno ai propri valori. Perché non dobbiamo cadere nella trappola dello scontro di civiltà, ma costruire una collaborazione con il mondo islamico le cui varie articolazioni possono fare argine a fondamentalismi". Lo ha detto Massimo D'Alema in un convegno in Fiera del Levante. "Anche noi - ha aggiunto - dobbiamo combattere i fondamentalismi in casa nostra, come il razzismo europeo".
===============
TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO! come ONU possa accettare e legalizzare il Nazismo islamico, per essere considerato una civiltà del delitto, questo è uno dei più grandi crimini di satanismo della storia del genere umano! come dice il filosofo ateo Benedetto Croce ha detto: "il cristianesimo è stata la più grande rivoluzione umanistica del genere umano, ha cambiato geneticamente le popolazioni occidentali. per Charlie Hebdo: vescovo Trieste, soltanto da radici cristiane, può venire autentica civiltà. Friuli Venezia Giulia AL DI FUORI DELLA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA NON ESISTONO VALORI DEMOCRATICI, TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO!
=======
Allah è un demonio che può ascoltare soltanto le preghiere dei musulmani (perché tutti gli altri li ha condannati al genocidio ), e se, i suoi fedeli sono assassini seriali razzisti, nazisti, come i sauditi, proprio quelle per lui sono le preghiere migliori! QUESTO è PURO DELIRIO DI ONNIPOTENZA PARANOICA! Re Giordania a Israele, stop provocazioni!" quindi per lui transitare momentaneamente o esprimere una preghiera sulla piazza, è un atto di provocazione! QUESTO è PURO DELIRIO DI ONNIPOTENZA PARANOICA!
===============
sono orgoglioso di trasmettere, ai miei lettori questo studio molto serio: "
http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/ L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi. È possibile assistere, in questa particolare congiuntura storica, ad una nuova, aggiornata e maggiormente virulenta, aggressione mondialista contro i popoli europei da parte delle lobby angloamericane operanti dalle centrali intergovernative facenti capo all’asse ONU/NATO, che prevede di portare a compimento la definitiva cessione di sovranità delle nazioni del Vecchio Continente avviata con la creazione dell’Unione Europea. In attesa dell’avvento di un governo unico planetario guidato dalle Nazioni Unite, i signori del denaro – come hanno ribadito i leader riuniti al G7, esortando ad andare avanti rapidamente – hanno deciso infatti di creare grandi conglomerati economici per raggruppare il mondo in aree di libero scambio denominate NAFTA o TAFTA, da sostituire agli ormai obsoleti stati nazionali, i cui governi ancora si ostinano, talvolta, ad avanzare assurde pretese di democraticità che impongono loro l’incresciosa incombenza di rendere conto del proprio operato ai cittadini e a opporre quindi, all’uopo, una se pur debole resistenza all’instaurazione di quell’unico mercato monopolistico globale che assicurerebbe ai grandi colossi multinazionali angloamericani il privilegio assoluto e incontrastabile di depredare le ultime risorse del pianeta.
Non è dunque un caso se a fronte di questo slittamento giuridico verso una forma di potere compiutamente oligarchica e sovrannazionale che renderebbe del tutto superflua la concezione stessa di nazione e appartenenza etnica, si registra un’accelerazione nell’opera di imbastardimento esplicitantesi nell’intensificarsi massiccio degli sbarchi che dal Nord Africa riversano migliaia di clandestini sulle coste italiane.
=====================
la deflagrazione della nostra identità nazionale. ] http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/
L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi.
Non sfugga, infatti, a seguito dell’inchiesta su Mafia Capitale – che ha avuto il merito di gettare luce sui profittatori interni che speculano sul business dell’immigrazione e dei centri d’accoglienza, facendosi in questo modo veicolo inconsapevole ed elemento catalizzatore della sovversione mondialista – l’identità dei veri manovratori occulti che siedono nella cabina di regia dell’invasione terzomondiale e che gestiscono da dietro le quinte questo losco traffico allo scopo di portare il caos in Europa e disintegrare lo Stato-nazione in un il sospetto che, i terroristi islamici vogliano combattere, a modo loro, il Nuovo Ordine Mondiale dei farisei satanisti massoni Bildenberg, questo è un sospetto molto forte! MA, IL FATTO CHE, LA LEGA ARABA FINGA DI ESSERE ALLEATA di: USA UE: QUESTA è molto più che una CERTEZZA: infatti, sono loro la galassia jihadista nel mondo, tuttavia, a Satana Obama GENDER S.p.A. Rothschild Fmi: questo gioco crudele, che, fa il genocidio dei cristiani: in tutto il mondo, è un gioco molto apprezzato e piace molto! ] Afghanistan: kamikaze in provincia Kabul. Quattro morti. Attacco rivendicato dai talebani.
===============
INDIA dei demoni indù, che Gandhi non avrebbe mai approvato! ] i farisei salafiti hanno fatto precipitare il genere umano in un Medio Evo di terrore! [ India: Dio non mi ha mai lasciata sola. Sintesi: Sarita (nome cambiato per ragioni di sicurezza) è una donna cristiana che a causa della sua fede è stata abusata fisicamente e psicologicamente per 13 anni prima di essere abbandonata, insieme ai suoi due figli, da suo marito. Purtroppo però, non è un caso isolato, perché, sono numerosi i casi di persecuzione in India centrale. A causa del crescente numero di conversioni al cristianesimo in India centrale, gli indù locali sono molto ostili verso i cristiani. Essi pensano che le nazioni e i missionari occidentali offrano soldi a chi si converte. Di conseguenza, odiano chiunque accetti il cristianesimo. Sarita è una delle tante donne cristiane di questa regione che pagano un prezzo molto alto per aver accolto Cristo nella loro vita. "Per oltre 13 anni mio marito mi ha tormentata fisicamente e psicologicamente a causa della mia fede cristiana. Alla fine ha abbandonato me e i miei figli a dicembre dell'anno scorso", condivide la donna ad una collaboratrice di Porte Aperte in India.
"Tutto andò bene per i sei mesi successivi al matrimonio. In seguito mio marito iniziò ad abusare fisicamente di me. Tornava a casa ubriaco, diceva che la mia fede era una vergogna per la sua famiglia. Mi chiedeva di abbandonare la mia fede e di adorare gli idoli indù. Quando rifiutai mi picchiò sempre di più".
Nonostante le sfide, Sarita ha rifiutato di arrendersi e ha continuato a vivere con il marito. "Pregavo giorno e notte; era difficile, ma Dio mi dava la forza", ci ha condiviso. Dopo ripetuti abusi fisici e mentali, l'uomo l'ha lasciata andando a vivere con un'altra donna. Nello stesso periodo la figlia di Sarita si è ammalata gravemente. "Non avevo i soldi per pagare le parcelle mediche. Mio marito non mi avrebbe aiutato. Porte Aperte è venuta in mio soccorso e mi ha aiutata a pagare i conti", racconta Sarita. Ora la ragazza sta meglio, ma richiede cure costanti.
Anche se pressata da tutti i lati, Sarita non perde di vista la mano di Dio che la sostiene. "Dio non mi ha mai lasciata sola, nemmeno una volta". Il numero di incidenti che coinvolgono aggressione fisica, boicottaggio sociale, o addirittura l'omicidio è molto alto in questa parte dell'India. Negli ultimi 3 mesi abbiamo notizia di almeno 5 cristiani uccisi a causa della fede, di 15 arresti causati da false accuse, di più di 15 aggressioni contro cristiani (tra cui una decina di responsabili di chiesa), di 2 violenze sessuali, di una chiesa distrutta, di proprietà di cristiani danneggiate e di alcune espulsioni di cristiani dai villaggi.
Dio non li lascerà soli, ma non facciamolo neanche noi!
================
tutto il buon lavoro di: S.p.A. Bildenberg, USA, UE, TURCHIA e la democrazia di: suo Al-Nursa, Al-Qaeda ISIS, tutto sempre sharia Lega ARABA il nazismo in Siria e Iraq. MA SATANA BUSH DISSE CHE AVREBBE PORTATO LA DEMOCRAZIA IN SIRIA, ED INVECE I SACERDOTI CANNIBALI DELLA CIA HANNO PORTATO L'INFERNO! ] [ ROMA, 16 SET - Almeno 38 persone sono morte ed altre 150 sono rimaste ferite dopo il lancio di razzi sulla città siriana nordoccidentale di Aleppo, secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo le fonti dell'organizzazione, i razzi sarebbero caduti in tre quartieri controllati dalle forze governative e tra le vittime ci sarebbero 14 bambini e tre donne. L'agenzia statale siriana Sana parla di 20 civili morti e 100 feriti, in attacchi portati con razzi da parte di "terroristi".
======
come fa ANSA a fare una RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA ] su una notizia politicamente rilevante, senza un contributo critico, che su un pensiero di autore si potrebbe mettere un Copyright ma, non su una notizia! TUTTO QUESTO è UN CRIMINE COSTITUZIONALE MASSONICO.
====
io voglio vedere tutti i leader occidentali, e tutti i Governi della LEGA ARABA, davanti a un plotone: perché sia eseguita la loro condanna a morte! ] [ 16 settembre 2015. MOSCA, 16 SET - L'afflusso massiccio di profughi e' "responsabilità" dell'Europa visto che "ha sostenuto e continua a sostenere e a coprire il terrorismo". Lo ha detto il presidente siriano Bashar al-Assad in un'intervista ai media russi. "L'Europa chiama i terroristi 'moderati' - ha proseguito Assad - e li divide in gruppi", ma "tutti loro sono estremisti". BEIRUT, 14 GEN - Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha detto di "simpatizzare" con le famiglie delle vittime degli attacchi a Parigi, ma ha anche accusato l'Occidente di avere sostenuto quello stesso terrorismo che ora si ritorce contro l'Europa. "Siamo contrari all'uccisione di gente innocente, in qualsiasi parte del mondo, questo è il nostro principio", ha affermato Assad secondo l'anticipazione di una intervista al quotidiano ceco Literarni Noviny.
===
COME PARLEREBBE UNO DEGLI ILLUMINATI, UN TRADITORE DEL POPOLO? CON PAROLE CARICHE DI IPOCRISIA OVVIAMENTE! "l'Unione non cada nella trappola dello scontro di Civiltà" ] ogni parola pronunciata da D'Alema è un crimine contro la sopravvivenza del genere umano, CONTRO LA DEMOCRAZIA, LE SUE MANI SONO SPORCHE DI TUTTO IL SANGUE INNOCENTE DEI MARTIRI CRISTIANI CHE LUI HA FATTO VERSARE. Lui non può cercare la integrazione ed il dialogo con Hitler, quando l'ISLAM razzista, misogeno ed omofobo, e nazista salatita della LEGA ARABA è 1000 volte più pericoloso del nazismo di Hitler. [ BARI, 15 SET - "Spero che l'Europa sappia affrontare" l'emergenza-migranti "con intelligenza e umanità, e non venga meno ai propri valori. Perché non dobbiamo cadere nella trappola dello scontro di civiltà, ma costruire una collaborazione con il mondo islamico le cui varie articolazioni possono fare argine a fondamentalismi". Lo ha detto Massimo D'Alema in un convegno in Fiera del Levante. "Anche noi - ha aggiunto - dobbiamo combattere i fondamentalismi in casa nostra, come il razzismo europeo".
===============
TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO! come ONU possa accettare e legalizzare il Nazismo islamico, per essere considerato una civiltà del delitto, questo è uno dei più grandi crimini di satanismo della storia del genere umano! come dice il filosofo ateo Benedetto Croce ha detto: "il cristianesimo è stata la più grande rivoluzione umanistica del genere umano, ha cambiato geneticamente le popolazioni occidentali. per Charlie Hebdo: vescovo Trieste, soltanto da radici cristiane, può venire autentica civiltà. Friuli Venezia Giulia AL DI FUORI DELLA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA NON ESISTONO VALORI DEMOCRATICI, TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO!
=======
Allah è un demonio che può ascoltare soltanto le preghiere dei musulmani (perché tutti gli altri li ha condannati al genocidio ), e se, i suoi fedeli sono assassini seriali razzisti, nazisti, come i sauditi, proprio quelle per lui sono le preghiere migliori! QUESTO è PURO DELIRIO DI ONNIPOTENZA PARANOICA! Re Giordania a Israele, stop provocazioni!" quindi per lui transitare momentaneamente o esprimere una preghiera sulla piazza, è un atto di provocazione! QUESTO è PURO DELIRIO DI ONNIPOTENZA PARANOICA!
===============
sono orgoglioso di trasmettere, ai miei lettori questo studio molto serio: "
http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/ L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi. È possibile assistere, in questa particolare congiuntura storica, ad una nuova, aggiornata e maggiormente virulenta, aggressione mondialista contro i popoli europei da parte delle lobby angloamericane operanti dalle centrali intergovernative facenti capo all’asse ONU/NATO, che prevede di portare a compimento la definitiva cessione di sovranità delle nazioni del Vecchio Continente avviata con la creazione dell’Unione Europea. In attesa dell’avvento di un governo unico planetario guidato dalle Nazioni Unite, i signori del denaro – come hanno ribadito i leader riuniti al G7, esortando ad andare avanti rapidamente – hanno deciso infatti di creare grandi conglomerati economici per raggruppare il mondo in aree di libero scambio denominate NAFTA o TAFTA, da sostituire agli ormai obsoleti stati nazionali, i cui governi ancora si ostinano, talvolta, ad avanzare assurde pretese di democraticità che impongono loro l’incresciosa incombenza di rendere conto del proprio operato ai cittadini e a opporre quindi, all’uopo, una se pur debole resistenza all’instaurazione di quell’unico mercato monopolistico globale che assicurerebbe ai grandi colossi multinazionali angloamericani il privilegio assoluto e incontrastabile di depredare le ultime risorse del pianeta.
Non è dunque un caso se a fronte di questo slittamento giuridico verso una forma di potere compiutamente oligarchica e sovrannazionale che renderebbe del tutto superflua la concezione stessa di nazione e appartenenza etnica, si registra un’accelerazione nell’opera di imbastardimento esplicitantesi nell’intensificarsi massiccio degli sbarchi che dal Nord Africa riversano migliaia di clandestini sulle coste italiane.
=====================
la deflagrazione della nostra identità nazionale. ] http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/
L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi.
Non sfugga, infatti, a seguito dell’inchiesta su Mafia Capitale – che ha avuto il merito di gettare luce sui profittatori interni che speculano sul business dell’immigrazione e dei centri d’accoglienza, facendosi in questo modo veicolo inconsapevole ed elemento catalizzatore della sovversione mondialista – l’identità dei veri manovratori occulti che siedono nella cabina di regia dell’invasione terzomondiale e che gestiscono da dietro le quinte questo losco traffico allo scopo di portare il caos in Europa e disintegrare lo Stato-nazione in un crogiuolo multirazziale dissolvente ogni tradizione religiosa, etnica e nazionale. E’ noto infatti, come ci insegna Bernard Lewis, che negli stati in cui la popolazione è multietnica: “Se il potere centrale viene sufficientemente indebolito non c’è una vera società civile che possa tenere insieme la vita politica, né alcun vero senso di identità nazionale comune o di prioritaria lealtà allo Stato-nazione. Lo Stato allora si disintegra – come è accaduto in Libano – in un caos di fazioni, tribù e partiti litigiosi, rissosi e in perenne conflitto“. Il trapianto improvviso di milioni di sradicati dal Terzo Mondo è dunque il presupposto indispensabile del processo conducente alla disgregazione anarchica dello Stato attraverso il caos multirazziale. Al vertice della piramide di questo processo di Ordo ab Chao sta l’asse mondialista ONU/NATO.
==========================
Migrazione di ricambio ] http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/
L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi. [ Come ci informa la stampa specializzata, l’ufficio delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario per i Rifugiati è stato dal 1989 la centrale per orchestrare migrazioni di massa dei musulmani nord-africani in Europa e di slavi dei paesi dell’Est[2]. Non deve perciò stupire se la miccia che innesca le invasioni in grande stile nel nostro paese può essere fatta risalire al 2000, anno in cui a New York, il 5 gennaio in sede ONU, è presentato il famigerato rapporto “Migrazione di ricambio”, ove si asseriva con fallaci e stucchevoli imposture, il “bisogno” per l’Europa di accogliere 159 milioni di lavoratori stranieri fino al 2025 onde evitare che l’invecchiamento della popolazione incidesse negativamente sull’andamento economico derivante dallo sfruttamento di un materiale umano in imminente fase di obsolescenza, che abbisognava pertanto di un rapido riciclo con un surrogato più a buon mercato proveniente dai paesi del Terzo Mondo; rapporto in cui all’Italia, giova ricordare, veniva assegnata una quota di 300.000 nuovi schiavi-lavoratori all’anno per i successivi 25 anni. (Se aggiungiamo che da decenni l’ONU, tramite l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’UNESCO, sue dirette emanazioni, è impegnata nelle campagne demografiche di controllo delle nascite attraverso la diffusione della pratica dell’aborto – che, detto per inciso, solo in Italia ha prodotto più di due milioni di morti nei primi dieci anni e un miliardo di vittime fra il 1974 e il 1997, tanto da potersi ormai parlare di vero e proprio olocausto – emerge tutta l’ipocrisia, la doppiezza e la strumentalità di giustificare le migrazioni con il pretesto che i popoli europei “non fanno più figli”).
=====================
Ed è nuovamente l’ufficio delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario per i Rifugiati che l’8 novembre 2000 “raccomanda” al governo italiano di non introdurre il reato di “immigrazione clandestina”, che avrebbe finito per colpire anche la quota – irrisoria come dimostrano le statistiche – degli aventi diritto all’asilo politico. Non è dunque una coincidenza se proprio dal 2000 assistiamo ad un’impennata degli sbarchi, in concomitanza con le aggressioni USA/NATO in Africa e Medio Oriente che rispondono alle medesime logiche mondialiste Onusiane, e ne costituiscono per così dire la controparte sul piano materiale ed esecutivo, ma entrambe operanti in stretta sinergia come i bracci della medesima tenaglia. Se le prime hanno l’effetto di appiccare il fuoco le seconde si adoperano per impedire ai pompieri di usare l’acqua per spegnere l’incendio, fornendo il contributo ideologico a che l’assalto delle masse di colore a ciò che resta delle nazioni europee rese inermi dai ricatti internazionali, devirilizzate e votatesi ciecamente al Culto del Migrante, non incontri resistenza.
Medesimo incitamento al genocidio quello che viene reiterato appena pochi mesi fa allorché l’ONU pubblica un nuovo rapporto inneggiante alla Soluzione Finale ove si ribadisce la necessità per l’Italia di sostituire la popolazione originaria con immigrati dal Terzo Mondo, calcolandone anche la cifra precisa: tra i 35.088.000 e i 119.684.000, principalmente dall’Africa[3].
Non dobbiamo poi dimenticare che è stata proprio l’aggressione della NATO alla Libia ad aver provocato la destabilizzazione del paese che è alla base dell’attuale catastrofe migratoria e che uno degli scopi principali del conflitto, oltre che punire l’Italia per aver osato condurre una politica estera indipendente, volta all’affrancamento energetico dalle multinazionali angloamericane, era finalizzata proprio a combattere la politica di contenimento dell’immigrazione dal Nord Africa.
Politica, che nel biennio 2009/10, a seguito dell’accordo Italia/Libia contro l’immigrazione clandestina, unita alla pratica dei respingimenti (duramente osteggiati dall’UE) riduce gli sbarchi di ben il 90%, a riprova che l’immigrazione non è affatto irreversibile e non deve essere accettata con passiva rassegnazione, ma può al contrario essere affrontata come qualsiasi altro problema di natura geopolitica[4]. E infatti gli americani, in quel caso, si preoccuparono soprattutto di distruggere, con una precisione quasi scientifica, le motovedette fornite dall’Italia alla Libia che venivano usate per intercettare gli scafisti. Dopo aver gettato il paese nel caos e avervi insediato gruppi terroristici islamisti, come quello filo-statunitense di Alba della Libia a Tripoli – da dove partono i barconi – si registra infatti una nuova ondata di sbarchi, che raggiungono il record nel 2014[5].
Sbarchi che nella quasi totalità dei casi non sono affatto prodotti da un’emergenza umanitaria, ma corrispondono invece a dei veri e propri sequestri di persona come dimostra un recente servizio di Le Monde, che riporta le dichiarazioni degli immigrati in procinto di partire dalla Libia – ennesima conferma che ci costringe a gettare definitivamente nella pattumiera la tesi/pretesto dell’immigrazione come frutto spontaneo e ineluttabile della storia: «Le autorità ci accusano di voler partire per l’acqua, ma è falso. C’è chi viene preso in casa, negli appartamenti, altri sono presi per strada; come me, io sono stato preso per strada». «I veri traghettatori sono loro», spiega un compagno. «Dicono agli europei che ci hanno catturato in mare ma è falso! Ci stanno vendendo. Sono loro che gestiscono la prigione e organizzano le partenze per andare in Italia … Quando arrivate voi giornalisti, fanno finta, è organizzato». [6]
Chi siano questi misteriosi cacciatori di “migranti” e per chi lavorino, non ci è dato sapere. Tuttavia è noto che le navi che partecipano all’operazione Triton e favoreggiano questa nuova tratta degli schiavi sono per lo più imbarcazioni della marina britannica e che “le vere porte d’ingresso di questo traffico sono le banchine dei porti sotto il controllo militare statunitense. Nel porto di Napoli, ad esempio, la U.S. Navy controlla ormai più della metà delle banchine, gestite nel più assoluto segreto militare; tutto ciò per gentile concessione del governo D’Alema nel 1999. Le basi militari americane, da sempre, non svolgono soltanto una funzione militare, ma soprattutto di favoreggiamento dei traffici illegali, a cominciare dal traffico di eroina dall’Afghanistan”[7].
Il sospetto che i cacciatori di “migranti” siano in realtà agenti al soldo di qualche organizzazione internazionale legata agli Stati Uniti e all’asse mondialista ONU/NATO lo solleva anche il giornale Les Observateurs, che in un suo recente articolo indica l’Organisation internationale pour les migrations come la centrale operativa che intercetta i negri per spedirceli. Si tratta infatti di un’organizzazione intergovernativa collegata alle Nazioni Unite, con sede a Ginevra, il cui direttore generale è l’ambasciatore americano William Lacy Swing.“Se credete ancora che la migrazione sia fatta di disperati – esordisce l’autore – ricredetevi. E’ un’azione voluta e organizzata, fra gli altri, da «L’organisation internationale pour les migrations» …”[8].
Con il totale disprezzo della realtà che contraddistingue l’ideologia mondialista, l’organizzazione dichiara che il suo scopo “è impegnato al principio [assurdo] che una migrazione umana e ordinata fà bene ai migranti e alle società”, mettendo bene in evidenza l’eterogenesi dei fini, per cui diverse sono le motivazioni che vengono proposte alle masse – crescita, progresso, sviluppo, pace, diritti umani, ecc. – da quelle che perseguono veramente queste organizzazioni pseudo-umanitarie, gli scopi criminosi e inconfessabili, vale a dire quella mutazione antropologica indispensabile a creare l’uomo-bestia sradicato da ogni identità che dopo la putrefazione totale della società, segnerà l’avvento del Mondo Nuovo sognato dagli usurocrati.
***
Come supplemento a questa serie di considerazioni aggiungiamo che non è da escludere che l’improvvisa impennata degli sbrachi – dopo i 170.000 arrivi del 2014, fonti ufficiali stimano che l’anno in corso registrerà la cifra record di 400.000 nuovi coloni – nasconda, oltre all’obiettivo genocida, anche una ben precisa strategia destabilizzatoria a breve termine di marca anglosassone. L’intento destabilizzatorio emerge peraltro con chiarezza allorquando si consideri che grazie al caos ivi prodotto i poteri forti di Bruxelles potrebbero decidere di imporre uno stato di polizia sfruttando il pretesto delle tensioni autoctoni/immigrati per trasformare in disordini razziali il malessere popolare causato dall’aggravarsi delle condizioni socio-economiche, secondo lo schema di Ferguson e Baltimora già sperimentato negli Stati Uniti. E se in Ucraina la tecnologia della destabilizzazione è stata utilizzata per il cambio di regime, è possibile invece che in Usa (e in Europa), la stessa tecnica sia usata per il rafforzamento del regime attuale, vale a dire, come suggerisce Maurizio Blondet:“quello delle oligarchie di Wall Street, attraverso la delegittimazione della protesta sociale (come hanno fatto a Milano i Black Bloc) tramutandola in teppismo razziale”.
Curiosamente è proprio il New York Time a informaci che dietro le proteste si nasconde il magnate di Wall Street Geroge Soros: “C’è un uomo solitario al centro finanziario del movimento di protesta (…) il miliardario di sinistra George Soros, creatore di un impero finanziario che domina oltre-oceano in Europa, e ha plasmato una macchina politica i cui motori sono fondazioni non-profit che influiscono sulla politica americana (…) Soros ha incitato il movimento di Ferguson attraverso anni di  contributi in denaro e di mobilitazione di gruppi in tutti gli USA…Mr Soros ha dato almeno 33 milioni di dollari in un solo anno a gruppi che hanno ‘incoraggiato’ gli attivisti di base, sul terreno a Ferguson. Bus pieni di attivisti della Samuel Dewitt Proctor Conference  di Chicago;  della Drug Policy Alliance, Make the Road New York and Equal Justice USA from New York; dei Sojourners, dello Advancement Project  e del Center for Community Change in Washington; e reti della Gamaliel Foundation —  tutte entità finanziate da Soros – sono calati a Ferguson a cominciare da agosto e poi hanno organizzato la protesta in città fino al mese scorso” [9].
Le centrali d’intelligence atlantiste appaiono dunque pronte a usare questo clima incandescente per assecondare ogni slittamento verso l’aumento dei mezzi di sorveglianza-controllo-repressione, in coerenza con tutta la linea politica usata a partire dai mega-attentati dell’11 settembre 2001, di cui il Patriot Act, le nuove leggi liberticide, e poi il sistema totalitario di sorveglianza rivelato dallo scandalo Datagate non erano che i primi assaggi. Una nuova strategia della tensione applicata anche qui in Europa con i recenti false flags terroristici targati CIA e pronta a degenerare in concomitanza anche dell’esercitazione della NATO in Italia prevista per settembre [10]. A questo proposito vale la pena notare che gli scontri autoctoni/immigrati – sfruttati in chiave religiosa nell’ottica occidente/islam – potranno offrire agli Stati Uniti e alla NATO veri e propri casus belli per eventuali occupazioni armate del nostro territorio, nonché il consenso necessario per un eventuale scontro finale contro l’Asse della Resistenza in Medio Oriente, e in particolare contro l’Iran, nel caso i recenti accordi dovessero fallire, come prevede la dottrina dello “Scontro di Civiltà”.
***
Mentre la Gran Bretagna, non senza ipocrisia, chiude le porte all’immigrazione – chi è così stupido da cadere nella propria trappola? – il funzionario delle Nazioni Unite Peter Sutherland che aveva in passato sostenuto alla BBC che “l’Unione Europea avrebbe dovuto tentare di distruggere l’omogeneità e le differenze” dei suoi abitanti, chiede che il Regno Unito a le altre nazioni si prodighino maggiormente nello sforzo di accoglienza dei clandestini [11], voce a cui fa eco quella di Ban Ki-moon secondo cui l’Europa “ha bisogno di migranti” e quella di un’altra massima carica del mondialismo targato ONU, il Papa, sostenendo che i governi che agiscono con senso di responsabilità nei confronti dei propri cittadini – come quello ungherese che proprio in questi giorni ha dichiarato la costruzione ai suoi confini di un muro anti-invasione – devono chiedere scusa. Scusa a chi? E perché? L’istinto di autoconservazione non è una colpa ma una sacra legge di natura. Aveva ragione il Toynbee quando scriveva che “salvo poche eccezioni non ci sono casi di civiltà che sono state uccise, ma solo di civiltà che si sono suicidate. Dovunque la forza interna sussiste e non abdica, difficoltà, pericoli, ambiente avverso, attacchi e perfino invasioni si risolvono in uno stimolo, in una sfida che costringe quella forza ad una reazione creativa”. Che questa massima possa valere da auspicio per strappare dal sonno almeno una parte dei nostri connazionali.
NOTE
_______________________

[1] Cit. in Silvano Lorenzoni, “Sionismo, Immigrazione, Mondialismo: l’assassinio dell’ Europa”.

http://www.ereticamente.net/2014/01/sionismo-immigrazione-mondialismo-lassassinio-dell-europa-estratti-da-la-figura-mostruosa-di-cristo.html

[2] In Lectures Francaises, n. 528, aprile 2001, p.38. Cit. in Epiphanius, “Massoneria e Sette Segrete”.

[3] Luciano Lago, “L’ONU predispone il piano per il ‘ripopolamento’ dell’Italia”.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49827

[4]Il Fazioso, Crollo dell’arrivo di clandestini

http://www.ilfazioso.com/crollo-arrivo-clandestini-96-di-sbarchi-fa.html

[5] Federico Dezzani, Sbarchi di massa – l’Ucraina del Mediterraneo”.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=51268

[6] Maurizio Blondet, “Libia: la lucrosa caccia al negro per mandarcelo”
www-effedieffe.com

[7] Libia: una guerra del petrolio tra ENI e BP?

http://www.comidad.org/dblog/articolo.asp?articolo=402

[8] Maurizio Blondet, “Migrazioni di massa e l’ente che le ‘promuove’”.
www-effedieffe.com

[9] Maurizio Blondet, “Baltimora: la manina di Soros dietro i Blacks (Block)”
www-effedieffe.com

[10] Manlio Dinucci: “A settembre la Nato userà l’Italia per esercitarsi alla guerra con la Russia e nessuno lo sa”

[11] Steve Goode, “Anti-white UN boss demands more immigration into Britain, despite major opposition”.
whitegenocideproject.com
=================
Django giugno 18, 2015 11:44 pm Rispondi
LOBBY EBREE, PREGO!!! DOVETE SCRIVERE LOBBY EBREE, SONO COLORO CHE GESTISCONO TUTTO QUESTO SCHIFO, NON ALTRI BIANCHI!!! BISOGNA RICONOSCERLO SUBITO, E SENZA IPOCRISIE, PERCHE’ SE INCOMINCIAMO AD AZZUFFARCI E SCANNARCI TRA DI NOI NON RISOLVEREMO PROPRIO NIENTE, ANZI, E’ PROPRIO QUELLO CHE L’EBREO SI ASPETTA!!!


Bob luglio 1, 2015 6:45 am Rispondi
http://trutube.tv/video/15646/William-Pierce-L8217Influenza-Ebraica-sull8217Immigrazione-sub-ITA
=================
A TANTO è GIUNTA QUESTA PRESUZIONE DI CRIMINALITà ISLAMICA, teologia della sostituzione: GENOCIDIO ALLAH AKBAR A TUTTI, che asserragliati in Al-Aqsa hanno incominciato da li, a fare il lancio di pietre e petardi (armi improprie) verso la porta di Mughrabi, da dove per convenzione internazionale accedono i turisti ed i fedeli che possono visitare il luogo, ma senza pregare. PERCHé se prega un non mussulmano Allah si incazza: i non Mussulmani devono morire con il genocidio Erdogan! QUINDI SE QUALCUNO, ALtolà, Allah non voglia, lui è ANDATO LI PER PREGARE, E QUINDI DEVE ESSERE subito PUNITO CON La MORTE, PERCHé ALLAH ACCETTA ED ASCOLTA SOLTAnto le PREGHIERE DI AL-QAEDA, hamas, ecc..!
==========
Persecuzione, I cristiani attualmente sono il gruppo religioso maggiormente perseguitato al mondo. A causa della loro fede in Cristo, più di 100 milioni di credenti subiscono discriminazioni, persecuzioni o atti di violenza da parte di adepti di altre religioni o da parte di regimi totalitari. I cristiani sono trattati spesso come cittadini di secondo rango, ai quali vengono negati persino i diritti umani più elementari.
La persecuzione si manifesta attraverso offese, minacce, vessazioni, attacchi fisici, violenze di ogni tipo, incarceramenti immotivati, nei confronti di (in questo caso specifico) cristiani o comunità (chiese) con lo scopo di impedire la propagazione della loro fede e di estirparla perché ritenuta un'offesa al pensiero, alle tradizioni o alla religione dominante. Secondo questa definizione dunque, la persecuzione non è un evento casuale, ma organizzato volontariamente. Sempre maggiore attenzione negli ultimi tempi è stata riservata ai gravissimi fenomeni persecutori contro i cristiani da parte dei media nazionali e internazionali. La persecuzione dei cristiani è entrata oggi a far parte dell'agenda di molte entità politiche nazionali e internazionali. Ciò che da decenni Open Doors International - Porte Aperte denuncia è oggi considerata una piaga e una preoccupante deriva dei diritti umani più elementari.
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/
DOVE SONO I MARTIRI 08-09-2015 NIGERIA (NORD)

Nigeria: aumentano gli attacchi. Dall'elezione del presidente Buhari, cresce la violenza in Nigeria e nei paesi confinanti Camerun, Ciad e Niger. Dati allarmanti mostrano questa escalation. Preghiamo per la Nigeria!

01-09-2015 LIBIA
Libia: più persecuzione, più luce!
La fonte di persecuzione dei cristiani è cambiata, sono costretti alla segretezza dall'estremismo islamico. Tuttavia sembra che il numero dei credenti ex musulmani sia in crescita

25-08-2015
Sud-Est asiatico: formazione per i cristiani indigeni
Nel sud est asiatico un gruppo di cristiani indigeni riceve da Porte Aperte una formazione specifica per resistere alla persecuzione e contemporaneamente per imparare ad evangelizzare i vicini.

18-08-2015 BIRMANIA (MYANMAR)
Myanmar: Hannah ha resistito
Hannah è una donna birmana che ha dovuto sopportare le percosse e la persecuzione da parte della sua famiglia a causa della scelta di seguire Gesù, ma è rimasta salda nella sua scelta di fede.

11-08-2015 REPUBBLICA CENTRAFRICANA
CAR: non dimenticare i cristiani nel nord-est
Nonostante la situazione della Repubblica Centrafricana sembri essere stata dimenticata dai media occidentali, la situazione nel nord-est del Paese continua ad essere difficile per i cristiani a causa ...

04-08-2015 ETIOPIA
Etiopia: imam rischia la vita per seguire Gesù
Tofik, una guida islamica etiope si è convertita al cristianesimo ed ora rischia la vita per seguire Cristo. Inoltre, confrontato con la persecuzione, si rende conto che Dio utilizza ogni situazione ...

21-07-2015 COLOMBIA
Colombia: assapora e osserva
Uno speciale incontro sta avendo luogo in questi giorni nel Centro per bambini di Porte Aperte in Colombia tra ex-studenti tornati alle loro zone di provenienza. Uno sguardo sull’approccio a lungo ...

14-07-2015 IRAN
Iran: la meravigliosa storia di Gita
L’86enne Gita pensava che la sua vita fosse finita quando le autorità hanno scoperto la comunità familiare in casa sua. Ora porta ancor più frutto.

07-07-2015 KENYA
Kenya: altro attacco di Al-Shabaab
La Chiesa in Kenya chiede preghiera. Altro attacco vicino a Mandera, 14 persone uccise. Inevitabile l’impatto di questa strategia del terrore nell’indifesa comunità cristiana della zona, ...

30-06-2015 EGITTO

Egitto: negata la scarcerazione ad un cristiano
Dopo aver trascorso gran parte della sua vita maltrattato, nascosto o in carcere, Mohamed Hegazy, un cristiano convertitosi dall'islam, non sa cosa aspettarsi dal futuro. Rimane in prigione, senza ...

23-06-2015 NIGERIA (NORD)
Nigeria: sopravvissuta ai Boko Haram
Ladi è una sopravvissuta a un campo di prigionia dei Boko Haram. Il suo racconto e quello di molte altre getta luce a una realtà di rapimenti di donne cristiane continua che sta minando la resistenza ...
==================
Violent Riots breaks out on Temple Mount for third straight day. Muslims Desecrate Their Own Mosque Again.
Rioting broke out Tuesday for a third straight day at the Temple Mount as police came to secure the contested Jerusalem holy site for Jewish visitors on the second day of Rosh Hashana. When Israeli security forces entered the plaza of the site dozens of masked Palestinian youth met them with a barrage of stones, blocks, and firecrackers, police said. The youth tried to block off the door to the al-Aksa Mosque but the security forces managed to push them inside the building, Israel Radio reported. The police said it had secured the site to receive visitors after an unspecified number of suspects were arrested and five police officers were lightly injured. Twenty-six Palestinians were injured on Tuesday, none of them seriously, the director of the Palestinian Red Crescent emergency unit, Amin Abu Ghazaleh, said. The rioting over the last days garnered expressions of concern from both the United States and Jordan. "The United States is deeply concerned by the increase in violence and escalating tensions surrounding the (al-)Haram al-Sharif/Temple Mount," US State Department spokesman John Kirby said Monday, referring to the contested holy site. "We strongly condemn all acts of violence. It is absolutely critical that all sides exercise restraint, refrain from provocative actions and rhetoric and preserve unchanged the historic status quo on the Haram al-Sharif/Temple Mount." Jordan's King Abdullah warned Israel on Monday that any further "provocation" in Jerusalem would damage ties between the two countries, AFP reported. "Any more provocation in Jerusalem will affect the relationship between Jordan and Israel," Abdullah said. Jordan and Israel signed a peace treaty in 1994. "Jordan will not have a choice but to take actions, unfortunately," he said at a press conference in Amman with visiting British Prime Minister David Cameron. Prime Minister Benjamin Netanyahu on Monday called to convene an emergency ministerial meeting after the end of the Rosh Hashana holiday on Tuesday evening in light of the violence in Jerusalem. A statement from the Prime Minister's Office said the premier, "sees the severity of the throwing of rocks and Molotov cocktails at Israeli citizens, and plans to fight the phenomenon by all means, including making punishments more severe and enforcement." In an incident in the capital on Sunday night, a man in his sixties died from his wounds in what police said may have been a rock-throwing terrorist attack on his car. Two other people who were driving with the man in his car were injured when they were pelted with stones, causing the driver to lose control and hit an electricity pole, police said. The incident took place near Asher Weiner Street in the capital's Arnona neighborhood. Police were also checking the possibility that the fatal accident was caused by the driver's medical condition.
==================
Iran sharia nazismo, SONO DEI MANIACI RELIGIOSI ESTREMAMENTE PERICOLOSI, avere salvato la loro vita già una volta? questo è stato il mio più grave errore! TUTTA LA LEGA ARABA DEVE PASSARE DALLE FORCHE GAUDINE! ] [ https://www.youtube.com/watch?v=rJdH-PgmeK8 America, Waiting Until When? Israel Prime Minister Benjamin Netanyahu addressing the Iranian threat and the need for strong American action.
 Netanyahu Has a Message For the American People that Obama has Been Completely Ignoring. To the West, Islamic State is currently the biggest threat to stability. The real threat, however, is Iran, with or without nuclear weapons. Iran is threatened by IS but they still threaten Israel and US interests. It is only a matter of how much of a threat Iran poses and with a nuclear Iran it exponentially increases. Many say that Iran has not initiated a war in over 200 years but they are constantly sabre-rattling. Why, then, is Obama and the rest of the world’s leaders negotiating on Iran’s nuclear program? The Iranian claim that they want nuclear ability for peaceful means and many accept this. Israel does not. The Iranians have several secret nuclear sites that they will not allow to be inspected. If they want nuclear power then why all the secrecy? Again, if all they want is nuclear power, contract a foreign power to build and maintain the power stations. Afterall, this is a lot quicker, cheaper, and safer than running your own experiments.
Under Ahmadinejad Iranian rhetoric against Israel and the West was at an all time high but there has been no reversal of any statement issued by Mr Ahmadinejad, afterall, Ayatollah Khameini is the real power and he authorised all the speeches. During the Ahmadinejad period, Bibi, several times, issued warnings to both Iran and the US that Iran must not get nuclear power and, in the UN, he drew a red line. Fortunately, it does not appear thay Iran got there.
So why appease Iran and not strangle her harder? President Obama, unlike George W Bush, is a much more liberal politician and believes, naively, that Iran is telling the truth. They probably do want nuclear power, but only as a step to gaining nuclear weapons. Once you enrich uranium for power, it is not that hard to enrich further for weapons. This is all a bit of deja vu as another country did the same thing with land in Europe. “Only a this little bit, I promise” is what Hitler said to Chamberlain at the Munich conference. Less than a year later, Europe was engulfed in a war that saw the continent destroyed, and the Jewish people decimated in Europe.
Bibi needs to show Obama what to do. He needs to be more forceful on Iran and get Chancellor Merkel of Germany to support him. Afterall, she claims that Israel is Germany’s closest ally. The relationship needs to pushed ahead of the November deadline in the P5+1 negotiations with Iran. IS may be a threat now, but long term, Iran is the real threat and the real danger to Israel and the West.
Published: September 13, 2015. America, Waiting Until When?
================
Scrittore musulmano invita il Papa, a convertirsi all’islam dalla pagina ufficiale della CNN. MA A TUTTI GLI ALTRI L'INVITO è OFFERTO CON LA PENA DI MORTE IN CASO DI RIFIUTO! E io sono d'accordo con l'idea di fondo: ai musulmani piacerebbe avere qualcuno come lui. ACTUALIDAD Y ANÀLISIS 15 SETTEMBRE 2015. web-facebook-haroon-moghul.
============
QUESTO è UN SORTILEGIO DIABOLICO: "impedire che i popoli cristiani, possano sopravvivere, o possano uscire dal massacro di una guerra mondiale fratricida, contro la Russia e la CINA" la NATO deve essere distrutta subito! gli americani devono essere cacciati! ] questa guerra mondiale è un massacro fratricida di popoli cristiani, dopo esisterà soltanto un califfato europeo! MADRID, 16 SET - La stampa spagnola ha accolto come una presa di posizione contraria all'indipendenza della Catalogna, favorevole al premier Mariano Rajoy le parole del presidente Usa Barack Obama, che ieri dopo un colloquio con re Felipe VI ha auspicato che la Spagna rimanga "forte e unita". Le dichiarazioni di Obama intervengono a meno di due settimane dalle cruciali regionali catalane del 27 settembre, trasformate dal presidente uscente l'indipendentista Artur Mas in un plebiscito sulla secessione.

lui è un vero "prigioniero politico" CERTAMENTE, ma è anche un vero coglione, ed è anche un vero traditore di nazista merkel TROIKA, perché ha calpestato la volontà sovrana dei popoli sovrani e democratici! Lui è un agente del nemico Bildenberg: congiura sistema massonico ] PIù CHE METTERLO IN CARCERE? IO LO AVREI ESPULSO! [ MOSCA, 16 SET - Un tribunale russo ha condannato a tre anni di reclusione per incitamento al separatismo e all'odio interetnico il presidente dell'ong Centro pubblico tataro, Rafis Kashapov, reo di aver criticato su Vkontakte (il Facebook russo) l'annessione della Crimea da parte di Mosca e il presunto sostegno del Cremlino ai separatisti del Donbass. Kashapov è stato definito "prigioniero politico" dall'ong per la difesa dei diritti umani Memorial.

google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ e perché, tu ti ostini a non mettere nel tuo dizionario la parola: "Bildenberg"?


 multirazziale dissolvente ogni tradizione religiosa, etnica e nazionale. E’ noto infatti, come ci insegna Bernard Lewis, che negli stati in cui la popolazione è multietnica: “Se il potere centrale viene sufficientemente indebolito non c’è una vera società civile che possa tenere insieme la vita politica, né alcun vero senso di identità nazionale comune o di prioritaria lealtà allo Stato-nazione. Lo Stato allora si disintegra – come è accaduto in Libano – in un caos di fazioni, tribù e partiti litigiosi, rissosi e in perenne conflitto“. Il trapianto improvviso di milioni di sradicati dal Terzo Mondo è dunque il presupposto indispensabile del processo conducente alla disgregazione anarchica dello Stato attraverso il caos multirazziale. Al vertice della piramide di questo processo di Ordo ab Chao sta l’asse mondialista ONU/NATO.
==========================
Migrazione di ricambio ] http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/18/invasione/
L’INVASIONE PROGRAMMATA. 18 giugno 2015 | di Riccardo Percivaldi. [ Come ci informa la stampa specializzata, l’ufficio delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario per i Rifugiati è stato dal 1989 la centrale per orchestrare migrazioni di massa dei musulmani nord-africani in Europa e di slavi dei paesi dell’Est[2]. Non deve perciò stupire se la miccia che innesca le invasioni in grande stile nel nostro paese può essere fatta risalire al 2000, anno in cui a New York, il 5 gennaio in sede ONU, è presentato il famigerato rapporto “Migrazione di ricambio”, ove si asseriva con fallaci e stucchevoli imposture, il “bisogno” per l’Europa di accogliere 159 milioni di lavoratori stranieri fino al 2025 onde evitare che l’invecchiamento della popolazione incidesse negativamente sull’andamento economico derivante dallo sfruttamento di un materiale umano in imminente fase di obsolescenza, che abbisognava pertanto di un rapido riciclo con un surrogato più a buon mercato proveniente dai paesi del Terzo Mondo; rapporto in cui all’Italia, giova ricordare, veniva assegnata una quota di 300.000 nuovi schiavi-lavoratori all’anno per i successivi 25 anni. (Se aggiungiamo che da decenni l’ONU, tramite l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’UNESCO, sue dirette emanazioni, è impegnata nelle campagne demografiche di controllo delle nascite attraverso la diffusione della pratica dell’aborto – che, detto per inciso, solo in Italia ha prodotto più di due milioni di morti nei primi dieci anni e un miliardo di vittime fra il 1974 e il 1997, tanto da potersi ormai parlare di vero e proprio olocausto – emerge tutta l’ipocrisia, la doppiezza e la strumentalità di giustificare le migrazioni con il pretesto che i popoli europei “non fanno più figli”).
=====================
Ed è nuovamente l’ufficio delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario per i Rifugiati che l’8 novembre 2000 “raccomanda” al governo italiano di non introdurre il reato di “immigrazione clandestina”, che avrebbe finito per colpire anche la quota – irrisoria come dimostrano le statistiche – degli aventi diritto all’asilo politico. Non è dunque una coincidenza se proprio dal 2000 assistiamo ad un’impennata degli sbarchi, in concomitanza con le aggressioni USA/NATO in Africa e Medio Oriente che rispondono alle medesime logiche mondialiste Onusiane, e ne costituiscono per così dire la controparte sul piano materiale ed esecutivo, ma entrambe operanti in stretta sinergia come i bracci della medesima tenaglia. Se le prime hanno l’effetto di appiccare il fuoco le seconde si adoperano per impedire ai pompieri di usare l’acqua per spegnere l’incendio, fornendo il contributo ideologico a che l’assalto delle masse di colore a ciò che resta delle nazioni europee rese inermi dai ricatti internazionali, devirilizzate e votatesi ciecamente al Culto del Migrante, non incontri resistenza.
Medesimo incitamento al genocidio quello che viene reiterato appena pochi mesi fa allorché l’ONU pubblica un nuovo rapporto inneggiante alla Soluzione Finale ove si ribadisce la necessità per l’Italia di sostituire la popolazione originaria con immigrati dal Terzo Mondo, calcolandone anche la cifra precisa: tra i 35.088.000 e i 119.684.000, principalmente dall’Africa[3].
Non dobbiamo poi dimenticare che è stata proprio l’aggressione della NATO alla Libia ad aver provocato la destabilizzazione del paese che è alla base dell’attuale catastrofe migratoria e che uno degli scopi principali del conflitto, oltre che punire l’Italia per aver osato condurre una politica estera indipendente, volta all’affrancamento energetico dalle multinazionali angloamericane, era finalizzata proprio a combattere la politica di contenimento dell’immigrazione dal Nord Africa.
Politica, che nel biennio 2009/10, a seguito dell’accordo Italia/Libia contro l’immigrazione clandestina, unita alla pratica dei respingimenti (duramente osteggiati dall’UE) riduce gli sbarchi di ben il 90%, a riprova che l’immigrazione non è affatto irreversibile e non deve essere accettata con passiva rassegnazione, ma può al contrario essere affrontata come qualsiasi altro problema di natura geopolitica[4]. E infatti gli americani, in quel caso, si preoccuparono soprattutto di distruggere, con una precisione quasi scientifica, le motovedette fornite dall’Italia alla Libia che venivano usate per intercettare gli scafisti. Dopo aver gettato il paese nel caos e avervi insediato gruppi terroristici islamisti, come quello filo-statunitense di Alba della Libia a Tripoli – da dove partono i barconi – si registra infatti una nuova ondata di sbarchi, che raggiungono il record nel 2014[5].
Sbarchi che nella quasi totalità dei casi non sono affatto prodotti da un’emergenza umanitaria, ma corrispondono invece a dei veri e propri sequestri di persona come dimostra un recente servizio di Le Monde, che riporta le dichiarazioni degli immigrati in procinto di partire dalla Libia – ennesima conferma che ci costringe a gettare definitivamente nella pattumiera la tesi/pretesto dell’immigrazione come frutto spontaneo e ineluttabile della storia: «Le autorità ci accusano di voler partire per l’acqua, ma è falso. C’è chi viene preso in casa, negli appartamenti, altri sono presi per strada; come me, io sono stato preso per strada». «I veri traghettatori sono loro», spiega un compagno. «Dicono agli europei che ci hanno catturato in mare ma è falso! Ci stanno vendendo. Sono loro che gestiscono la prigione e organizzano le partenze per andare in Italia … Quando arrivate voi giornalisti, fanno finta, è organizzato». [6]
Chi siano questi misteriosi cacciatori di “migranti” e per chi lavorino, non ci è dato sapere. Tuttavia è noto che le navi che partecipano all’operazione Triton e favoreggiano questa nuova tratta degli schiavi sono per lo più imbarcazioni della marina britannica e che “le vere porte d’ingresso di questo traffico sono le banchine dei porti sotto il controllo militare statunitense. Nel porto di Napoli, ad esempio, la U.S. Navy controlla ormai più della metà delle banchine, gestite nel più assoluto segreto militare; tutto ciò per gentile concessione del governo D’Alema nel 1999. Le basi militari americane, da sempre, non svolgono soltanto una funzione militare, ma soprattutto di favoreggiamento dei traffici illegali, a cominciare dal traffico di eroina dall’Afghanistan”[7].
Il sospetto che i cacciatori di “migranti” siano in realtà agenti al soldo di qualche organizzazione internazionale legata agli Stati Uniti e all’asse mondialista ONU/NATO lo solleva anche il giornale Les Observateurs, che in un suo recente articolo indica l’Organisation internationale pour les migrations come la centrale operativa che intercetta i negri per spedirceli. Si tratta infatti di un’organizzazione intergovernativa collegata alle Nazioni Unite, con sede a Ginevra, il cui direttore generale è l’ambasciatore americano William Lacy Swing.“Se credete ancora che la migrazione sia fatta di disperati – esordisce l’autore – ricredetevi. E’ un’azione voluta e organizzata, fra gli altri, da «L’organisation internationale pour les migrations» …”[8].
Con il totale disprezzo della realtà che contraddistingue l’ideologia mondialista, l’organizzazione dichiara che il suo scopo “è impegnato al principio [assurdo] che una migrazione umana e ordinata fà bene ai migranti e alle società”, mettendo bene in evidenza l’eterogenesi dei fini, per cui diverse sono le motivazioni che vengono proposte alle masse – crescita, progresso, sviluppo, pace, diritti umani, ecc. – da quelle che perseguono veramente queste organizzazioni pseudo-umanitarie, gli scopi criminosi e inconfessabili, vale a dire quella mutazione antropologica indispensabile a creare l’uomo-bestia sradicato da ogni identità che dopo la putrefazione totale della società, segnerà l’avvento del Mondo Nuovo sognato dagli usurocrati.
***
Come supplemento a questa serie di considerazioni aggiungiamo che non è da escludere che l’improvvisa impennata degli sbrachi – dopo i 170.000 arrivi del 2014, fonti ufficiali stimano che l’anno in corso registrerà la cifra record di 400.000 nuovi coloni – nasconda, oltre all’obiettivo genocida, anche una ben precisa strategia destabilizzatoria a breve termine di marca anglosassone. L’intento destabilizzatorio emerge peraltro con chiarezza allorquando si consideri che grazie al caos ivi prodotto i poteri forti di Bruxelles potrebbero decidere di imporre uno stato di polizia sfruttando il pretesto delle tensioni autoctoni/immigrati per trasformare in disordini razziali il malessere popolare causato dall’aggravarsi delle condizioni socio-economiche, secondo lo schema di Ferguson e Baltimora già sperimentato negli Stati Uniti. E se in Ucraina la tecnologia della destabilizzazione è stata utilizzata per il cambio di regime, è possibile invece che in Usa (e in Europa), la stessa tecnica sia usata per il rafforzamento del regime attuale, vale a dire, come suggerisce Maurizio Blondet:“quello delle oligarchie di Wall Street, attraverso la delegittimazione della protesta sociale (come hanno fatto a Milano i Black Bloc) tramutandola in teppismo razziale”.
Curiosamente è proprio il New York Time a informaci che dietro le proteste si nasconde il magnate di Wall Street Geroge Soros: “C’è un uomo solitario al centro finanziario del movimento di protesta (…) il miliardario di sinistra George Soros, creatore di un impero finanziario che domina oltre-oceano in Europa, e ha plasmato una macchina politica i cui motori sono fondazioni non-profit che influiscono sulla politica americana (…) Soros ha incitato il movimento di Ferguson attraverso anni di  contributi in denaro e di mobilitazione di gruppi in tutti gli USA…Mr Soros ha dato almeno 33 milioni di dollari in un solo anno a gruppi che hanno ‘incoraggiato’ gli attivisti di base, sul terreno a Ferguson. Bus pieni di attivisti della Samuel Dewitt Proctor Conference  di Chicago;  della Drug Policy Alliance, Make the Road New York and Equal Justice USA from New York; dei Sojourners, dello Advancement Project  e del Center for Community Change in Washington; e reti della Gamaliel Foundation —  tutte entità finanziate da Soros – sono calati a Ferguson a cominciare da agosto e poi hanno organizzato la protesta in città fino al mese scorso” [9].
Le centrali d’intelligence atlantiste appaiono dunque pronte a usare questo clima incandescente per assecondare ogni slittamento verso l’aumento dei mezzi di sorveglianza-controllo-repressione, in coerenza con tutta la linea politica usata a partire dai mega-attentati dell’11 settembre 2001, di cui il Patriot Act, le nuove leggi liberticide, e poi il sistema totalitario di sorveglianza rivelato dallo scandalo Datagate non erano che i primi assaggi. Una nuova strategia della tensione applicata anche qui in Europa con i recenti false flags terroristici targati CIA e pronta a degenerare in concomitanza anche dell’esercitazione della NATO in Italia prevista per settembre [10]. A questo proposito vale la pena notare che gli scontri autoctoni/immigrati – sfruttati in chiave religiosa nell’ottica occidente/islam – potranno offrire agli Stati Uniti e alla NATO veri e propri casus belli per eventuali occupazioni armate del nostro territorio, nonché il consenso necessario per un eventuale scontro finale contro l’Asse della Resistenza in Medio Oriente, e in particolare contro l’Iran, nel caso i recenti accordi dovessero fallire, come prevede la dottrina dello “Scontro di Civiltà”.
***
Mentre la Gran Bretagna, non senza ipocrisia, chiude le porte all’immigrazione – chi è così stupido da cadere nella propria trappola? – il funzionario delle Nazioni Unite Peter Sutherland che aveva in passato sostenuto alla BBC che “l’Unione Europea avrebbe dovuto tentare di distruggere l’omogeneità e le differenze” dei suoi abitanti, chiede che il Regno Unito a le altre nazioni si prodighino maggiormente nello sforzo di accoglienza dei clandestini [11], voce a cui fa eco quella di Ban Ki-moon secondo cui l’Europa “ha bisogno di migranti” e quella di un’altra massima carica del mondialismo targato ONU, il Papa, sostenendo che i governi che agiscono con senso di responsabilità nei confronti dei propri cittadini – come quello ungherese che proprio in questi giorni ha dichiarato la costruzione ai suoi confini di un muro anti-invasione – devono chiedere scusa. Scusa a chi? E perché? L’istinto di autoconservazione non è una colpa ma una sacra legge di natura. Aveva ragione il Toynbee quando scriveva che “salvo poche eccezioni non ci sono casi di civiltà che sono state uccise, ma solo di civiltà che si sono suicidate. Dovunque la forza interna sussiste e non abdica, difficoltà, pericoli, ambiente avverso, attacchi e perfino invasioni si risolvono in uno stimolo, in una sfida che costringe quella forza ad una reazione creativa”. Che questa massima possa valere da auspicio per strappare dal sonno almeno una parte dei nostri connazionali.
NOTE
_______________________

[1] Cit. in Silvano Lorenzoni, “Sionismo, Immigrazione, Mondialismo: l’assassinio dell’ Europa”.

http://www.ereticamente.net/2014/01/sionismo-immigrazione-mondialismo-lassassinio-dell-europa-estratti-da-la-figura-mostruosa-di-cristo.html

[2] In Lectures Francaises, n. 528, aprile 2001, p.38. Cit. in Epiphanius, “Massoneria e Sette Segrete”.

[3] Luciano Lago, “L’ONU predispone il piano per il ‘ripopolamento’ dell’Italia”.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49827

[4]Il Fazioso, Crollo dell’arrivo di clandestini

http://www.ilfazioso.com/crollo-arrivo-clandestini-96-di-sbarchi-fa.html

[5] Federico Dezzani, Sbarchi di massa – l’Ucraina del Mediterraneo”.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=51268

[6] Maurizio Blondet, “Libia: la lucrosa caccia al negro per mandarcelo”
www-effedieffe.com

[7] Libia: una guerra del petrolio tra ENI e BP?

http://www.comidad.org/dblog/articolo.asp?articolo=402

[8] Maurizio Blondet, “Migrazioni di massa e l’ente che le ‘promuove’”.
www-effedieffe.com

[9] Maurizio Blondet, “Baltimora: la manina di Soros dietro i Blacks (Block)”
www-effedieffe.com

[10] Manlio Dinucci: “A settembre la Nato userà l’Italia per esercitarsi alla guerra con la Russia e nessuno lo sa”

[11] Steve Goode, “Anti-white UN boss demands more immigration into Britain, despite major opposition”.
whitegenocideproject.com
=================
Django giugno 18, 2015 11:44 pm Rispondi
LOBBY EBREE, PREGO!!! DOVETE SCRIVERE LOBBY EBREE, SONO COLORO CHE GESTISCONO TUTTO QUESTO SCHIFO, NON ALTRI BIANCHI!!! BISOGNA RICONOSCERLO SUBITO, E SENZA IPOCRISIE, PERCHE’ SE INCOMINCIAMO AD AZZUFFARCI E SCANNARCI TRA DI NOI NON RISOLVEREMO PROPRIO NIENTE, ANZI, E’ PROPRIO QUELLO CHE L’EBREO SI ASPETTA!!!


Bob luglio 1, 2015 6:45 am Rispondi
http://trutube.tv/video/15646/William-Pierce-L8217Influenza-Ebraica-sull8217Immigrazione-sub-ITA
=================
A TANTO è GIUNTA QUESTA PRESUZIONE DI CRIMINALITà ISLAMICA, teologia della sostituzione: GENOCIDIO ALLAH AKBAR A TUTTI, che asserragliati in Al-Aqsa hanno incominciato da li, a fare il lancio di pietre e petardi (armi improprie) verso la porta di Mughrabi, da dove per convenzione internazionale accedono i turisti ed i fedeli che possono visitare il luogo, ma senza pregare. PERCHé se prega un non mussulmano Allah si incazza: i non Mussulmani devono morire con il genocidio Erdogan! QUINDI SE QUALCUNO, ALtolà, Allah non voglia, lui è ANDATO LI PER PREGARE, E QUINDI DEVE ESSERE subito PUNITO CON La MORTE, PERCHé ALLAH ACCETTA ED ASCOLTA SOLTAnto le PREGHIERE DI AL-QAEDA, hamas, ecc..!
==========
Persecuzione, I cristiani attualmente sono il gruppo religioso maggiormente perseguitato al mondo. A causa della loro fede in Cristo, più di 100 milioni di credenti subiscono discriminazioni, persecuzioni o atti di violenza da parte di adepti di altre religioni o da parte di regimi totalitari. I cristiani sono trattati spesso come cittadini di secondo rango, ai quali vengono negati persino i diritti umani più elementari.
La persecuzione si manifesta attraverso offese, minacce, vessazioni, attacchi fisici, violenze di ogni tipo, incarceramenti immotivati, nei confronti di (in questo caso specifico) cristiani o comunità (chiese) con lo scopo di impedire la propagazione della loro fede e di estirparla perché ritenuta un'offesa al pensiero, alle tradizioni o alla religione dominante. Secondo questa definizione dunque, la persecuzione non è un evento casuale, ma organizzato volontariamente. Sempre maggiore attenzione negli ultimi tempi è stata riservata ai gravissimi fenomeni persecutori contro i cristiani da parte dei media nazionali e internazionali. La persecuzione dei cristiani è entrata oggi a far parte dell'agenda di molte entità politiche nazionali e internazionali. Ciò che da decenni Open Doors International - Porte Aperte denuncia è oggi considerata una piaga e una preoccupante deriva dei diritti umani più elementari.
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/
DOVE SONO I MARTIRI 08-09-2015 NIGERIA (NORD)

Nigeria: aumentano gli attacchi. Dall'elezione del presidente Buhari, cresce la violenza in Nigeria e nei paesi confinanti Camerun, Ciad e Niger. Dati allarmanti mostrano questa escalation. Preghiamo per la Nigeria!

01-09-2015 LIBIA
Libia: più persecuzione, più luce!
La fonte di persecuzione dei cristiani è cambiata, sono costretti alla segretezza dall'estremismo islamico. Tuttavia sembra che il numero dei credenti ex musulmani sia in crescita

25-08-2015
Sud-Est asiatico: formazione per i cristiani indigeni
Nel sud est asiatico un gruppo di cristiani indigeni riceve da Porte Aperte una formazione specifica per resistere alla persecuzione e contemporaneamente per imparare ad evangelizzare i vicini.

18-08-2015 BIRMANIA (MYANMAR)
Myanmar: Hannah ha resistito
Hannah è una donna birmana che ha dovuto sopportare le percosse e la persecuzione da parte della sua famiglia a causa della scelta di seguire Gesù, ma è rimasta salda nella sua scelta di fede.

11-08-2015 REPUBBLICA CENTRAFRICANA
CAR: non dimenticare i cristiani nel nord-est
Nonostante la situazione della Repubblica Centrafricana sembri essere stata dimenticata dai media occidentali, la situazione nel nord-est del Paese continua ad essere difficile per i cristiani a causa ...

04-08-2015 ETIOPIA
Etiopia: imam rischia la vita per seguire Gesù
Tofik, una guida islamica etiope si è convertita al cristianesimo ed ora rischia la vita per seguire Cristo. Inoltre, confrontato con la persecuzione, si rende conto che Dio utilizza ogni situazione ...

21-07-2015 COLOMBIA
Colombia: assapora e osserva
Uno speciale incontro sta avendo luogo in questi giorni nel Centro per bambini di Porte Aperte in Colombia tra ex-studenti tornati alle loro zone di provenienza. Uno sguardo sull’approccio a lungo ...

14-07-2015 IRAN
Iran: la meravigliosa storia di Gita
L’86enne Gita pensava che la sua vita fosse finita quando le autorità hanno scoperto la comunità familiare in casa sua. Ora porta ancor più frutto.

07-07-2015 KENYA
Kenya: altro attacco di Al-Shabaab
La Chiesa in Kenya chiede preghiera. Altro attacco vicino a Mandera, 14 persone uccise. Inevitabile l’impatto di questa strategia del terrore nell’indifesa comunità cristiana della zona, ...

30-06-2015 EGITTO

Egitto: negata la scarcerazione ad un cristiano
Dopo aver trascorso gran parte della sua vita maltrattato, nascosto o in carcere, Mohamed Hegazy, un cristiano convertitosi dall'islam, non sa cosa aspettarsi dal futuro. Rimane in prigione, senza ...

23-06-2015 NIGERIA (NORD)
Nigeria: sopravvissuta ai Boko Haram
Ladi è una sopravvissuta a un campo di prigionia dei Boko Haram. Il suo racconto e quello di molte altre getta luce a una realtà di rapimenti di donne cristiane continua che sta minando la resistenza ...
==================
Violent Riots breaks out on Temple Mount for third straight day. Muslims Desecrate Their Own Mosque Again.
Rioting broke out Tuesday for a third straight day at the Temple Mount as police came to secure the contested Jerusalem holy site for Jewish visitors on the second day of Rosh Hashana. When Israeli security forces entered the plaza of the site dozens of masked Palestinian youth met them with a barrage of stones, blocks, and firecrackers, police said. The youth tried to block off the door to the al-Aksa Mosque but the security forces managed to push them inside the building, Israel Radio reported. The police said it had secured the site to receive visitors after an unspecified number of suspects were arrested and five police officers were lightly injured. Twenty-six Palestinians were injured on Tuesday, none of them seriously, the director of the Palestinian Red Crescent emergency unit, Amin Abu Ghazaleh, said. The rioting over the last days garnered expressions of concern from both the United States and Jordan. "The United States is deeply concerned by the increase in violence and escalating tensions surrounding the (al-)Haram al-Sharif/Temple Mount," US State Department spokesman John Kirby said Monday, referring to the contested holy site. "We strongly condemn all acts of violence. It is absolutely critical that all sides exercise restraint, refrain from provocative actions and rhetoric and preserve unchanged the historic status quo on the Haram al-Sharif/Temple Mount." Jordan's King Abdullah warned Israel on Monday that any further "provocation" in Jerusalem would damage ties between the two countries, AFP reported. "Any more provocation in Jerusalem will affect the relationship between Jordan and Israel," Abdullah said. Jordan and Israel signed a peace treaty in 1994. "Jordan will not have a choice but to take actions, unfortunately," he said at a press conference in Amman with visiting British Prime Minister David Cameron. Prime Minister Benjamin Netanyahu on Monday called to convene an emergency ministerial meeting after the end of the Rosh Hashana holiday on Tuesday evening in light of the violence in Jerusalem. A statement from the Prime Minister's Office said the premier, "sees the severity of the throwing of rocks and Molotov cocktails at Israeli citizens, and plans to fight the phenomenon by all means, including making punishments more severe and enforcement." In an incident in the capital on Sunday night, a man in his sixties died from his wounds in what police said may have been a rock-throwing terrorist attack on his car. Two other people who were driving with the man in his car were injured when they were pelted with stones, causing the driver to lose control and hit an electricity pole, police said. The incident took place near Asher Weiner Street in the capital's Arnona neighborhood. Police were also checking the possibility that the fatal accident was caused by the driver's medical condition.
==================
Iran sharia nazismo, SONO DEI MANIACI RELIGIOSI ESTREMAMENTE PERICOLOSI, avere salvato la loro vita già una volta? questo è stato il mio più grave errore! TUTTA LA LEGA ARABA DEVE PASSARE DALLE FORCHE GAUDINE! ] [ https://www.youtube.com/watch?v=rJdH-PgmeK8 America, Waiting Until When? Israel Prime Minister Benjamin Netanyahu addressing the Iranian threat and the need for strong American action.
 Netanyahu Has a Message For the American People that Obama has Been Completely Ignoring. To the West, Islamic State is currently the biggest threat to stability. The real threat, however, is Iran, with or without nuclear weapons. Iran is threatened by IS but they still threaten Israel and US interests. It is only a matter of how much of a threat Iran poses and with a nuclear Iran it exponentially increases. Many say that Iran has not initiated a war in over 200 years but they are constantly sabre-rattling. Why, then, is Obama and the rest of the world’s leaders negotiating on Iran’s nuclear program? The Iranian claim that they want nuclear ability for peaceful means and many accept this. Israel does not. The Iranians have several secret nuclear sites that they will not allow to be inspected. If they want nuclear power then why all the secrecy? Again, if all they want is nuclear power, contract a foreign power to build and maintain the power stations. Afterall, this is a lot quicker, cheaper, and safer than running your own experiments.
Under Ahmadinejad Iranian rhetoric against Israel and the West was at an all time high but there has been no reversal of any statement issued by Mr Ahmadinejad, afterall, Ayatollah Khameini is the real power and he authorised all the speeches. During the Ahmadinejad period, Bibi, several times, issued warnings to both Iran and the US that Iran must not get nuclear power and, in the UN, he drew a red line. Fortunately, it does not appear thay Iran got there.
So why appease Iran and not strangle her harder? President Obama, unlike George W Bush, is a much more liberal politician and believes, naively, that Iran is telling the truth. They probably do want nuclear power, but only as a step to gaining nuclear weapons. Once you enrich uranium for power, it is not that hard to enrich further for weapons. This is all a bit of deja vu as another country did the same thing with land in Europe. “Only a this little bit, I promise” is what Hitler said to Chamberlain at the Munich conference. Less than a year later, Europe was engulfed in a war that saw the continent destroyed, and the Jewish people decimated in Europe.
Bibi needs to show Obama what to do. He needs to be more forceful on Iran and get Chancellor Merkel of Germany to support him. Afterall, she claims that Israel is Germany’s closest ally. The relationship needs to pushed ahead of the November deadline in the P5+1 negotiations with Iran. IS may be a threat now, but long term, Iran is the real threat and the real danger to Israel and the West.
Published: September 13, 2015. America, Waiting Until When?
================
Scrittore musulmano invita il Papa, a convertirsi all’islam dalla pagina ufficiale della CNN. MA A TUTTI GLI ALTRI L'INVITO è OFFERTO CON LA PENA DI MORTE IN CASO DI RIFIUTO! E io sono d'accordo con l'idea di fondo: ai musulmani piacerebbe avere qualcuno come lui. ACTUALIDAD Y ANÀLISIS 15 SETTEMBRE 2015. web-facebook-haroon-moghul.
============
QUESTO è UN SORTILEGIO DIABOLICO: "impedire che i popoli cristiani, possano sopravvivere, o possano uscire dal massacro di una guerra mondiale fratricida, contro la Russia e la CINA" la NATO deve essere distrutta subito! gli americani devono essere cacciati! ] questa guerra mondiale è un massacro fratricida di popoli cristiani, dopo esisterà soltanto un califfato europeo! MADRID, 16 SET - La stampa spagnola ha accolto come una presa di posizione contraria all'indipendenza della Catalogna, favorevole al premier Mariano Rajoy le parole del presidente Usa Barack Obama, che ieri dopo un colloquio con re Felipe VI ha auspicato che la Spagna rimanga "forte e unita". Le dichiarazioni di Obama intervengono a meno di due settimane dalle cruciali regionali catalane del 27 settembre, trasformate dal presidente uscente l'indipendentista Artur Mas in un plebiscito sulla secessione.

lui è un vero "prigioniero politico" CERTAMENTE, ma è anche un vero coglione, ed è anche un vero traditore di nazista merkel TROIKA, perché ha calpestato la volontà sovrana dei popoli sovrani e democratici! Lui è un agente del nemico Bildenberg: congiura sistema massonico ] PIù CHE METTERLO IN CARCERE? IO LO AVREI ESPULSO! [ MOSCA, 16 SET - Un tribunale russo ha condannato a tre anni di reclusione per incitamento al separatismo e all'odio interetnico il presidente dell'ong Centro pubblico tataro, Rafis Kashapov, reo di aver criticato su Vkontakte (il Facebook russo) l'annessione della Crimea da parte di Mosca e il presunto sostegno del Cremlino ai separatisti del Donbass. Kashapov è stato definito "prigioniero politico" dall'ong per la difesa dei diritti umani Memorial.

google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ e perché, tu ti ostini a non mettere nel tuo dizionario la parola: "Bildenberg"?


 Onusiane, e ne costituiscono per così dire la controparte sul piano materiale ed esecutivo, ma entrambe operanti in stretta sinergia come i bracci della medesima tenaglia. Se le prime hanno l’effetto di appiccare il fuoco le seconde si adoperano per impedire ai pompieri di usare l’acqua per spegnere l’incendio, fornendo il contributo ideologico a che l’assalto delle masse di colore a ciò che resta delle nazioni europee rese inermi dai ricatti internazionali, devirilizzate e votatesi ciecamente al Culto del Migrante, non incontri resistenza.
Medesimo incitamento al genocidio quello che viene reiterato appena pochi mesi fa allorché l’ONU pubblica un nuovo rapporto inneggiante alla Soluzione Finale ove si ribadisce la necessità per l’Italia di sostituire la popolazione originaria con immigrati dal Terzo Mondo, calcolandone anche la cifra precisa: tra i 35.088.000 e i 119.684.000, principalmente dall’Africa[3].
Non dobbiamo poi dimenticare che è stata proprio l’aggressione della NATO alla Libia ad aver provocato la destabilizzazione del paese che è alla base dell’attuale catastrofe migratoria e che uno degli scopi principali del conflitto, oltre che punire l’Italia per aver osato condurre una politica estera indipendente, volta all’affrancamento energetico dalle multinazionali angloamericane, era finalizzata proprio a combattere la politica di contenimento dell’immigrazione dal Nord Africa.
Politica, che nel biennio 2009/10, a seguito dell’accordo Italia/Libia contro l’immigrazione clandestina, unita alla pratica dei respingimenti (duramente osteggiati dall’UE) riduce gli sbarchi di ben il 90%, a riprova che l’immigrazione non è affatto irreversibile e non deve essere accettata con passiva rassegnazione, ma può al contrario essere affrontata come qualsiasi altro problema di natura geopolitica[4]. E infatti gli americani, in quel caso, si preoccuparono soprattutto di distruggere, con una precisione quasi scientifica, le motovedette fornite dall’Italia alla Libia che venivano usate per intercettare gli scafisti. Dopo aver gettato il paese nel caos e avervi insediato gruppi terroristici islamisti, come quello filo-statunitense di Alba della Libia a Tripoli – da dove partono i barconi – si registra infatti una nuova ondata di sbarchi, che raggiungono il record nel 2014[5].
Sbarchi che nella quasi totalità dei casi non sono affatto prodotti da un’emergenza umanitaria, ma corrispondono invece a dei veri e propri sequestri di persona come dimostra un recente servizio di Le Monde, che riporta le dichiarazioni degli immigrati in procinto di partire dalla Libia – ennesima conferma che ci costringe a gettare definitivamente nella pattumiera la tesi/pretesto dell’immigrazione come frutto spontaneo e ineluttabile della storia: «Le autorità ci accusano di voler partire per l’acqua, ma è falso. C’è chi viene preso in casa, negli appartamenti, altri sono presi per strada; come me, io sono stato preso per strada». «I veri traghettatori sono loro», spiega un compagno. «Dicono agli europei che ci hanno catturato in mare ma è falso! Ci stanno vendendo. Sono loro che gestiscono la prigione e organizzano le partenze per andare in Italia … Quando arrivate voi giornalisti, fanno finta, è organizzato». [6]
Chi siano questi misteriosi cacciatori di “migranti” e per chi lavorino, non ci è dato sapere. Tuttavia è noto che le navi che partecipano all’operazione Triton e favoreggiano questa nuova tratta degli schiavi sono per lo più imbarcazioni della marina britannica e che “le vere porte d’ingresso di questo traffico sono le banchine dei porti sotto il controllo militare statunitense. Nel porto di Napoli, ad esempio, la U.S. Navy controlla ormai più della metà delle banchine, gestite nel più assoluto segreto militare; tutto ciò per gentile concessione del governo D’Alema nel 1999. Le basi militari americane, da sempre, non svolgono soltanto una funzione militare, ma soprattutto di favoreggiamento dei traffici illegali, a cominciare dal traffico di eroina dall’Afghanistan”[7].
Il sospetto che i cacciatori di “migranti” siano in realtà agenti al soldo di qualche organizzazione internazionale legata agli Stati Uniti e all’asse mondialista ONU/NATO lo solleva anche il giornale Les Observateurs, che in un suo recente articolo indica l’Organisation internationale pour les migrations come la centrale operativa che intercetta i negri per spedirceli. Si tratta infatti di un’organizzazione intergovernativa collegata alle Nazioni Unite, con sede a Ginevra, il cui direttore generale è l’ambasciatore americano William Lacy Swing.“Se credete ancora che la migrazione sia fatta di disperati – esordisce l’autore – ricredetevi. E’ un’azione voluta e organizzata, fra gli altri, da «L’organisation internationale pour les migrations» …”[8].
Con il totale disprezzo della realtà che contraddistingue l’ideologia mondialista, l’organizzazione dichiara che il suo scopo “è impegnato al principio [assurdo] che una migrazione umana e ordinata fà bene ai migranti e alle società”, mettendo bene in evidenza l’eterogenesi dei fini, per cui diverse sono le motivazioni che vengono proposte alle masse – crescita, progresso, sviluppo, pace, diritti umani, ecc. – da quelle che perseguono veramente queste organizzazioni pseudo-umanitarie, gli scopi criminosi e inconfessabili, vale a dire quella mutazione antropologica indispensabile a creare l’uomo-bestia sradicato da ogni identità che dopo la putrefazione totale della società, segnerà l’avvento del Mondo Nuovo sognato dagli usurocrati.
***
Come supplemento a questa serie di considerazioni aggiungiamo che non è da escludere che l’improvvisa impennata degli sbrachi – dopo i 170.000 arrivi del 2014, fonti ufficiali stimano che l’anno in corso registrerà la cifra record di 400.000 nuovi coloni – nasconda, oltre all’obiettivo genocida, anche una ben precisa strategia destabilizzatoria a breve termine di marca anglosassone. L’intento destabilizzatorio emerge peraltro con chiarezza allorquando si consideri che grazie al caos ivi prodotto i poteri forti di Bruxelles potrebbero decidere di imporre uno stato di polizia sfruttando il pretesto delle tensioni autoctoni/immigrati per trasformare in disordini razziali il malessere popolare causato dall’aggravarsi delle condizioni socio-economiche, secondo lo schema di Ferguson e Baltimora già sperimentato negli Stati Uniti. E se in Ucraina la tecnologia della destabilizzazione è stata utilizzata per il cambio di regime, è possibile invece che in Usa (e in Europa), la stessa tecnica sia usata per il rafforzamento del regime attuale, vale a dire, come suggerisce Maurizio Blondet:“quello delle oligarchie di Wall Street, attraverso la delegittimazione della protesta sociale (come hanno fatto a Milano i Black Bloc) tramutandola in teppismo razziale”.
Curiosamente è proprio il New York Time a informaci che dietro le proteste si nasconde il magnate di Wall Street Geroge Soros: “C’è un uomo solitario al centro finanziario del movimento di protesta (…) il miliardario di sinistra George Soros, creatore di un impero finanziario che domina oltre-oceano in Europa, e ha plasmato una macchina politica i cui motori sono fondazioni non-profit che influiscono sulla politica americana (…) Soros ha incitato il movimento di Ferguson attraverso anni di  contributi in denaro e di mobilitazione di gruppi in tutti gli USA…Mr Soros ha dato almeno 33 milioni di dollari in un solo anno a gruppi che hanno ‘incoraggiato’ gli attivisti di base, sul terreno a Ferguson. Bus pieni di attivisti della Samuel Dewitt Proctor Conference  di Chicago;  della Drug Policy Alliance, Make the Road New York and Equal Justice USA from New York; dei Sojourners, dello Advancement Project  e del Center for Community Change in Washington; e reti della Gamaliel Foundation —  tutte entità finanziate da Soros – sono calati a Ferguson a cominciare da agosto e poi hanno organizzato la protesta in città fino al mese scorso” [9].
Le centrali d’intelligence atlantiste appaiono dunque pronte a usare questo clima incandescente per assecondare ogni slittamento verso l’aumento dei mezzi di sorveglianza-controllo-repressione, in coerenza con tutta la linea politica usata a partire dai mega-attentati dell’11 settembre 2001, di cui il Patriot Act, le nuove leggi liberticide, e poi il sistema totalitario di sorveglianza rivelato dallo scandalo Datagate non erano che i primi assaggi. Una nuova strategia della tensione applicata anche qui in Europa con i recenti false flags terroristici targati CIA e pronta a degenerare in concomitanza anche dell’esercitazione della NATO in Italia prevista per settembre [10]. A questo proposito vale la pena notare che gli scontri autoctoni/immigrati – sfruttati in chiave religiosa nell’ottica occidente/islam – potranno offrire agli Stati Uniti e alla NATO veri e propri casus belli per eventuali occupazioni armate del nostro territorio, nonché il consenso necessario per un eventuale scontro finale contro l’Asse della Resistenza in Medio Oriente, e in particolare contro l’Iran, nel caso i recenti accordi dovessero fallire, come prevede la dottrina dello “Scontro di Civiltà”.
***
Mentre la Gran Bretagna, non senza ipocrisia, chiude le porte all’immigrazione – chi è così stupido da cadere nella propria trappola? – il funzionario delle Nazioni Unite Peter Sutherland che aveva in passato sostenuto alla BBC che “l’Unione Europea avrebbe dovuto tentare di distruggere l’omogeneità e le differenze” dei suoi abitanti, chiede che il Regno Unito a le altre nazioni si prodighino maggiormente nello sforzo di accoglienza dei clandestini [11], voce a cui fa eco quella di Ban Ki-moon secondo cui l’Europa “ha bisogno di migranti” e quella di un’altra massima carica del mondialismo targato ONU, il Papa, sostenendo che i governi che agiscono con senso di responsabilità nei confronti dei propri cittadini – come quello ungherese che proprio in questi giorni ha dichiarato la costruzione ai suoi confini di un muro anti-invasione – devono chiedere scusa. Scusa a chi? E perché? L’istinto di autoconservazione non è una colpa ma una sacra legge di natura. Aveva ragione il Toynbee quando scriveva che “salvo poche eccezioni non ci sono casi di civiltà che sono state uccise, ma solo di civiltà che si sono suicidate. Dovunque la forza interna sussiste e non abdica, difficoltà, pericoli, ambiente avverso, attacchi e perfino invasioni si risolvono in uno stimolo, in una sfida che costringe quella forza ad una reazione creativa”. Che questa massima possa valere da auspicio per strappare dal sonno almeno una parte dei nostri connazionali.
NOTE
_______________________

[1] Cit. in Silvano Lorenzoni, “Sionismo, Immigrazione, Mondialismo: l’assassinio dell’ Europa”.

http://www.ereticamente.net/2014/01/sionismo-immigrazione-mondialismo-lassassinio-dell-europa-estratti-da-la-figura-mostruosa-di-cristo.html

[2] In Lectures Francaises, n. 528, aprile 2001, p.38. Cit. in Epiphanius, “Massoneria e Sette Segrete”.

[3] Luciano Lago, “L’ONU predispone il piano per il ‘ripopolamento’ dell’Italia”.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49827

[4]Il Fazioso, Crollo dell’arrivo di clandestini

http://www.ilfazioso.com/crollo-arrivo-clandestini-96-di-sbarchi-fa.html

[5] Federico Dezzani, Sbarchi di massa – l’Ucraina del Mediterraneo”.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=51268

[6] Maurizio Blondet, “Libia: la lucrosa caccia al negro per mandarcelo”
www-effedieffe.com

[7] Libia: una guerra del petrolio tra ENI e BP?

http://www.comidad.org/dblog/articolo.asp?articolo=402

[8] Maurizio Blondet, “Migrazioni di massa e l’ente che le ‘promuove’”.
www-effedieffe.com

[9] Maurizio Blondet, “Baltimora: la manina di Soros dietro i Blacks (Block)”
www-effedieffe.com

[10] Manlio Dinucci: “A settembre la Nato userà l’Italia per esercitarsi alla guerra con la Russia e nessuno lo sa”

[11] Steve Goode, “Anti-white UN boss demands more immigration into Britain, despite major opposition”.
whitegenocideproject.com
=================
Django giugno 18, 2015 11:44 pm Rispondi
LOBBY EBREE, PREGO!!! DOVETE SCRIVERE LOBBY EBREE, SONO COLORO CHE GESTISCONO TUTTO QUESTO SCHIFO, NON ALTRI BIANCHI!!! BISOGNA RICONOSCERLO SUBITO, E SENZA IPOCRISIE, PERCHE’ SE INCOMINCIAMO AD AZZUFFARCI E SCANNARCI TRA DI NOI NON RISOLVEREMO PROPRIO NIENTE, ANZI, E’ PROPRIO QUELLO CHE L’EBREO SI ASPETTA!!!


Bob luglio 1, 2015 6:45 am Rispondi
http://trutube.tv/video/15646/William-Pierce-L8217Influenza-Ebraica-sull8217Immigrazione-sub-ITA
=================
A TANTO è GIUNTA QUESTA PRESUZIONE DI CRIMINALITà ISLAMICA, teologia della sostituzione: GENOCIDIO ALLAH AKBAR A TUTTI, che asserragliati in Al-Aqsa hanno incominciato da li, a fare il lancio di pietre e petardi (armi improprie) verso la porta di Mughrabi, da dove per convenzione internazionale accedono i turisti ed i fedeli che possono visitare il luogo, ma senza pregare. PERCHé se prega un non mussulmano Allah si incazza: i non Mussulmani devono morire con il genocidio Erdogan! QUINDI SE QUALCUNO, ALtolà, Allah non voglia, lui è ANDATO LI PER PREGARE, E QUINDI DEVE ESSERE subito PUNITO CON La MORTE, PERCHé ALLAH ACCETTA ED ASCOLTA SOLTAnto le PREGHIERE DI AL-QAEDA, hamas, ecc..!
==========
Persecuzione, I cristiani attualmente sono il gruppo religioso maggiormente perseguitato al mondo. A causa della loro fede in Cristo, più di 100 milioni di credenti subiscono discriminazioni, persecuzioni o atti di violenza da parte di adepti di altre religioni o da parte di regimi totalitari. I cristiani sono trattati spesso come cittadini di secondo rango, ai quali vengono negati persino i diritti umani più elementari.
La persecuzione si manifesta attraverso offese, minacce, vessazioni, attacchi fisici, violenze di ogni tipo, incarceramenti immotivati, nei confronti di (in questo caso specifico) cristiani o comunità (chiese) con lo scopo di impedire la propagazione della loro fede e di estirparla perché ritenuta un'offesa al pensiero, alle tradizioni o alla religione dominante. Secondo questa definizione dunque, la persecuzione non è un evento casuale, ma organizzato volontariamente. Sempre maggiore attenzione negli ultimi tempi è stata riservata ai gravissimi fenomeni persecutori contro i cristiani da parte dei media nazionali e internazionali. La persecuzione dei cristiani è entrata oggi a far parte dell'agenda di molte entità politiche nazionali e internazionali. Ciò che da decenni Open Doors International - Porte Aperte denuncia è oggi considerata una piaga e una preoccupante deriva dei diritti umani più elementari.
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/
DOVE SONO I MARTIRI 08-09-2015 NIGERIA (NORD)

Nigeria: aumentano gli attacchi. Dall'elezione del presidente Buhari, cresce la violenza in Nigeria e nei paesi confinanti Camerun, Ciad e Niger. Dati allarmanti mostrano questa escalation. Preghiamo per la Nigeria!

01-09-2015 LIBIA
Libia: più persecuzione, più luce!
La fonte di persecuzione dei cristiani è cambiata, sono costretti alla segretezza dall'estremismo islamico. Tuttavia sembra che il numero dei credenti ex musulmani sia in crescita

25-08-2015
Sud-Est asiatico: formazione per i cristiani indigeni
Nel sud est asiatico un gruppo di cristiani indigeni riceve da Porte Aperte una formazione specifica per resistere alla persecuzione e contemporaneamente per imparare ad evangelizzare i vicini.

18-08-2015 BIRMANIA (MYANMAR)
Myanmar: Hannah ha resistito
Hannah è una donna birmana che ha dovuto sopportare le percosse e la persecuzione da parte della sua famiglia a causa della scelta di seguire Gesù, ma è rimasta salda nella sua scelta di fede.

11-08-2015 REPUBBLICA CENTRAFRICANA
CAR: non dimenticare i cristiani nel nord-est
Nonostante la situazione della Repubblica Centrafricana sembri essere stata dimenticata dai media occidentali, la situazione nel nord-est del Paese continua ad essere difficile per i cristiani a causa ...

04-08-2015 ETIOPIA
Etiopia: imam rischia la vita per seguire Gesù
Tofik, una guida islamica etiope si è convertita al cristianesimo ed ora rischia la vita per seguire Cristo. Inoltre, confrontato con la persecuzione, si rende conto che Dio utilizza ogni situazione ...

21-07-2015 COLOMBIA
Colombia: assapora e osserva
Uno speciale incontro sta avendo luogo in questi giorni nel Centro per bambini di Porte Aperte in Colombia tra ex-studenti tornati alle loro zone di provenienza. Uno sguardo sull’approccio a lungo ...

14-07-2015 IRAN
Iran: la meravigliosa storia di Gita
L’86enne Gita pensava che la sua vita fosse finita quando le autorità hanno scoperto la comunità familiare in casa sua. Ora porta ancor più frutto.

07-07-2015 KENYA
Kenya: altro attacco di Al-Shabaab
La Chiesa in Kenya chiede preghiera. Altro attacco vicino a Mandera, 14 persone uccise. Inevitabile l’impatto di questa strategia del terrore nell’indifesa comunità cristiana della zona, ...

30-06-2015 EGITTO

Egitto: negata la scarcerazione ad un cristiano
Dopo aver trascorso gran parte della sua vita maltrattato, nascosto o in carcere, Mohamed Hegazy, un cristiano convertitosi dall'islam, non sa cosa aspettarsi dal futuro. Rimane in prigione, senza ...

23-06-2015 NIGERIA (NORD)
Nigeria: sopravvissuta ai Boko Haram
Ladi è una sopravvissuta a un campo di prigionia dei Boko Haram. Il suo racconto e quello di molte altre getta luce a una realtà di rapimenti di donne cristiane continua che sta minando la resistenza ...
==================
Violent Riots breaks out on Temple Mount for third straight day. Muslims Desecrate Their Own Mosque Again.
Rioting broke out Tuesday for a third straight day at the Temple Mount as police came to secure the contested Jerusalem holy site for Jewish visitors on the second day of Rosh Hashana. When Israeli security forces entered the plaza of the site dozens of masked Palestinian youth met them with a barrage of stones, blocks, and firecrackers, police said. The youth tried to block off the door to the al-Aksa Mosque but the security forces managed to push them inside the building, Israel Radio reported. The police said it had secured the site to receive visitors after an unspecified number of suspects were arrested and five police officers were lightly injured. Twenty-six Palestinians were injured on Tuesday, none of them seriously, the director of the Palestinian Red Crescent emergency unit, Amin Abu Ghazaleh, said. The rioting over the last days garnered expressions of concern from both the United States and Jordan. "The United States is deeply concerned by the increase in violence and escalating tensions surrounding the (al-)Haram al-Sharif/Temple Mount," US State Department spokesman John Kirby said Monday, referring to the contested holy site. "We strongly condemn all acts of violence. It is absolutely critical that all sides exercise restraint, refrain from provocative actions and rhetoric and preserve unchanged the historic status quo on the Haram al-Sharif/Temple Mount." Jordan's King Abdullah warned Israel on Monday that any further "provocation" in Jerusalem would damage ties between the two countries, AFP reported. "Any more provocation in Jerusalem will affect the relationship between Jordan and Israel," Abdullah said. Jordan and Israel signed a peace treaty in 1994. "Jordan will not have a choice but to take actions, unfortunately," he said at a press conference in Amman with visiting British Prime Minister David Cameron. Prime Minister Benjamin Netanyahu on Monday called to convene an emergency ministerial meeting after the end of the Rosh Hashana holiday on Tuesday evening in light of the violence in Jerusalem. A statement from the Prime Minister's Office said the premier, "sees the severity of the throwing of rocks and Molotov cocktails at Israeli citizens, and plans to fight the phenomenon by all means, including making punishments more severe and enforcement." In an incident in the capital on Sunday night, a man in his sixties died from his wounds in what police said may have been a rock-throwing terrorist attack on his car. Two other people who were driving with the man in his car were injured when they were pelted with stones, causing the driver to lose control and hit an electricity pole, police said. The incident took place near Asher Weiner Street in the capital's Arnona neighborhood. Police were also checking the possibility that the fatal accident was caused by the driver's medical condition.
==================
Iran sharia nazismo, SONO DEI MANIACI RELIGIOSI ESTREMAMENTE PERICOLOSI, avere salvato la loro vita già una volta? questo è stato il mio più grave errore! TUTTA LA LEGA ARABA DEVE PASSARE DALLE FORCHE GAUDINE! ] [ https://www.youtube.com/watch?v=rJdH-PgmeK8 America, Waiting Until When? Israel Prime Minister Benjamin Netanyahu addressing the Iranian threat and the need for strong American action.
 Netanyahu Has a Message For the American People that Obama has Been Completely Ignoring. To the West, Islamic State is currently the biggest threat to stability. The real threat, however, is Iran, with or without nuclear weapons. Iran is threatened by IS but they still threaten Israel and US interests. It is only a matter of how much of a threat Iran poses and with a nuclear Iran it exponentially increases. Many say that Iran has not initiated a war in over 200 years but they are constantly sabre-rattling. Why, then, is Obama and the rest of the world’s leaders negotiating on Iran’s nuclear program? The Iranian claim that they want nuclear ability for peaceful means and many accept this. Israel does not. The Iranians have several secret nuclear sites that they will not allow to be inspected. If they want nuclear power then why all the secrecy? Again, if all they want is nuclear power, contract a foreign power to build and maintain the power stations. Afterall, this is a lot quicker, cheaper, and safer than running your own experiments.
Under Ahmadinejad Iranian rhetoric against Israel and the West was at an all time high but there has been no reversal of any statement issued by Mr Ahmadinejad, afterall, Ayatollah Khameini is the real power and he authorised all the speeches. During the Ahmadinejad period, Bibi, several times, issued warnings to both Iran and the US that Iran must not get nuclear power and, in the UN, he drew a red line. Fortunately, it does not appear thay Iran got there.
So why appease Iran and not strangle her harder? President Obama, unlike George W Bush, is a much more liberal politician and believes, naively, that Iran is telling the truth. They probably do want nuclear power, but only as a step to gaining nuclear weapons. Once you enrich uranium for power, it is not that hard to enrich further for weapons. This is all a bit of deja vu as another country did the same thing with land in Europe. “Only a this little bit, I promise” is what Hitler said to Chamberlain at the Munich conference. Less than a year later, Europe was engulfed in a war that saw the continent destroyed, and the Jewish people decimated in Europe.
Bibi needs to show Obama what to do. He needs to be more forceful on Iran and get Chancellor Merkel of Germany to support him. Afterall, she claims that Israel is Germany’s closest ally. The relationship needs to pushed ahead of the November deadline in the P5+1 negotiations with Iran. IS may be a threat now, but long term, Iran is the real threat and the real danger to Israel and the West.
Published: September 13, 2015. America, Waiting Until When?
================
Scrittore musulmano invita il Papa, a convertirsi all’islam dalla pagina ufficiale della CNN. MA A TUTTI GLI ALTRI L'INVITO è OFFERTO CON LA PENA DI MORTE IN CASO DI RIFIUTO! E io sono d'accordo con l'idea di fondo: ai musulmani piacerebbe avere qualcuno come lui. ACTUALIDAD Y ANÀLISIS 15 SETTEMBRE 2015. web-facebook-haroon-moghul.
============
QUESTO è UN SORTILEGIO DIABOLICO: "impedire che i popoli cristiani, possano sopravvivere, o possano uscire dal massacro di una guerra mondiale fratricida, contro la Russia e la CINA" la NATO deve essere distrutta subito! gli americani devono essere cacciati! ] questa guerra mondiale è un massacro fratricida di popoli cristiani, dopo esisterà soltanto un califfato europeo! MADRID, 16 SET - La stampa spagnola ha accolto come una presa di posizione contraria all'indipendenza della Catalogna, favorevole al premier Mariano Rajoy le parole del presidente Usa Barack Obama, che ieri dopo un colloquio con re Felipe VI ha auspicato che la Spagna rimanga "forte e unita". Le dichiarazioni di Obama intervengono a meno di due settimane dalle cruciali regionali catalane del 27 settembre, trasformate dal presidente uscente l'indipendentista Artur Mas in un plebiscito sulla secessione.

lui è un vero "prigioniero politico" CERTAMENTE, ma è anche un vero coglione, ed è anche un vero traditore di nazista merkel TROIKA, perché ha calpestato la volontà sovrana dei popoli sovrani e democratici! Lui è un agente del nemico Bildenberg: congiura sistema massonico ] PIù CHE METTERLO IN CARCERE? IO LO AVREI ESPULSO! [ MOSCA, 16 SET - Un tribunale russo ha condannato a tre anni di reclusione per incitamento al separatismo e all'odio interetnico il presidente dell'ong Centro pubblico tataro, Rafis Kashapov, reo di aver criticato su Vkontakte (il Facebook russo) l'annessione della Crimea da parte di Mosca e il presunto sostegno del Cremlino ai separatisti del Donbass. Kashapov è stato definito "prigioniero politico" dall'ong per la difesa dei diritti umani Memorial.

google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ e perché, tu ti ostini a non mettere nel tuo dizionario la parola: "Bildenberg"?

google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ SMETTI DI FARMI I DISPETTI, E LASCIAMI ANDARE, A BUON FINE, LE FUNZIONALITà del TASTO DESTRO DEL MOUSE!

google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ veramente, mi sembrava che tra i demoni dell'inferno che erano entrati al mio servizio? mi sembrava che ci fossi anche tu!

google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ smetti di avere paura, di quei coglioni pieni di acqua, di falliti del S.p.A. Fmi NWO della loro 322 "il teschio con le ossa", perché è più intelligente avere paura di me!

ex- more Big youtube Master 666 ] 187AUDIOHOSTEM [Still Lying Around?] [Seriously?] ma [ io ti ho tolto tutto, ed è soltanto per pietà, che io non ti ho fatto ancora trasformare il tuo cranio in cenere
https://www.youtube.com/user/187AUDIOHOSTEM/discussion ADAM - DON'T ERASE MY NAME ] ok! ma dovrai bruciare per 1000 anni prima!
questo è un vero UFO e loro sono la agenzia ENTITà Farisei Kabbalah con il NWO dei sacerdoti cannibali di satana della CIA  ] tuttavia, tutto questo orrore, non rappresenta una minaccia per il mio Regno politico delle 12 Tribù di Israele, perché Gesù di Betlemme ha detto: "non temete io ho vinto il mondo!" https://www.youtube.com/watch?v=ozJJAayIFKI&list=PL1PscZGMm1zSrtmNrbzjC0h-WZ1GFpCYh&index=6
 
3 ) Thou shalt not take the name of the Lord thy God in vain ; for the Lord will not hold him guiltless That taketh His name in vain. [ You take the name of God, who is holy and you do desecration blasphemy to do evil with your esoteric evil prophet against the Christian martyrs innocent all over the world.. and everyone knows that God does not hurt honest people ! ]
4) Remember the sabbath day to keep it holy. Six days shalt thou labor and do all thy work : But the seventh day is the sabbath of the Lord thy God: in it thou shalt not do any work thou nor thy son, nor thy daughter thy manservant nor thy maidservant nor thy cattle, nor thy stranger That is Within thy gates : for in six days the Lord made ​​heaven and earth the sea and all that in them is and rested the seventh day: wherefore the Lord blessed the sabbath day and hallowed it.
5 ) Honour thy father and thy mother : that thy days may be long upon the land Which the Lord thy God giveth thee. [ You're predators and you do the slave trade.. certainly the hand of Wrath of God, soon, all will be against you! you have sown hatred predation lies, rapes murder, all in the name of your idol in Mecca,.. you are religious maniacs no human rights and no freedom of religion.. you oppress honest people but for the sake of your false religion.. like you can talk to me about honesty ? how can you condemn my holiness? ]
6) Thou shalt not kill. [ Islamic you you kill innocent people in the name of your abomination of serial killers in violation of international conventions and human rights violation you have become a threat against the whole human race ! ]
7) Thou shalt not commit adultery. [ You commit rape, kidnapping of Christian girls who are forced to marry a Muslim ]
8) Thou shalt not steal. [ You kill and steal the Christians, you impose upon them the duty of protecting the Islamic death! ]
9) Thou shalt not bear false witness against thy neighbor. [ With slander is that many innocent Christians were put to death for blasphemy ! ]
10) Thou shalt not covet thy neighbor 's house, thou shalt not covet thy neighbor 's wife nor His manservant nor His maidservant nor His ox nor his ass nor any thing That is thy neighbor 's. [ You're predators and you do the slave trade.. certainly the hand of Wrath of God, soon, all will be against you! you have sown hatred predation lies, rapes murder, all in the name of your idol in Mecca,.. you are religious maniacs no human rights and no freedom of religion.. you oppress honest people but for the sake of your false religion.. like you can talk to me about honesty ? how can you condemn my holiness? ]
.. ' Islamization of Europe a good thing' http://www.ynetnews.com/articles/0 7340 L- 4299673 00.html
google+ [ Il tuo profilo rimarrà sospeso durante la revisione del nome. Ulteriori informazioni ] è vero che, il governo massonico Ombra, ha sodomizzato, tutti gli Stati attraverso, i farisei Bildenberg CIA Fmi Spa, Gmos scie chimiche.. ma, voi satanisti NSA DATAGATE.. voi la state facendo proprio sporca! ecco perché, vi farò avere una multa, da 200milioni di dollari, per crimine abusivo di anagrafe! ma, questo non è un problema per voi, perché, tanto è sempre, Rothschild 322 Bush Kerry, NWO sinagoga God OWL at Bohemian Grovve, che, pagheranno la multa per voi, al posto vostro!.. dopotutto sono sempre i nostri soldi, che, loro hanno rubato a noi, attraverso, il signoraggio bancario Spa, truffa: Banche Centrali, Spa

my JHWH -- che ci posso fare io, se, NSA DATAGATE, cioè, i satanisti di google e youtube CIA... vogliono raccogliere, abusivamente, la anagrafica del pianeta terra, ed impongono la identità alle persone? infatti, se, io non mettevo il mio vero nome? non mi era possibile pubblicare articoli! quindi, loro mi hanno costretto a rivelare la mia identità, violando la sovranità dello Stato massonico Bildenberg Italiano, di scie chimiche ed esperimenti tellurici e climatici!

come ONU, può accogliere qualcosa dai Palestinesi o dalla LEGA ARABA, che loro sono i più grandi violatori dei diritti umani? questo è evidente il sistema massonico Occidentale sono diventati i satanisti massoni, che voglio definitivamente seppellire la civiltà ebraico-cristiana! ] Mo: Onu accoglie domande adesione palestinesi a 13 trattati, Inviate il 2 aprile, avranno effetto 30 giorni dopo deposito [senza sollevare obiezioni circa i crimini di LEGA ARABA, contro, la libertà di coscienza e la libertà di religione, che, la sharia è il terrorismo, e ogni terroristica origine! ] 11 aprile, L'ambasciatore palestinese all'Onu, Riyad Mansour NEW YORK - Le Nazioni Unite hanno accolto le domande di adesione dell'Autorita' nazionale Palestinese a 13 trattati o convenzioni internazionali. Lo ha confermato il portavoce del Palazzo di Vetro, Stephane Dujarric, precisando che le richieste sono state inviate il 2 aprile dal rappresentante palestinese, l'ambasciatore Riyad Mansour, e avranno effetto 30 giorni dopo il deposito. [ma, proprio questi trattati sono violati nella LEGA ARABA ogni giorno ] Tra i trattati in questione ci sono la Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche e consolari, la Convenzione sui diritti del fanciullo ( le bambine, e le donne, i gay, ecc.. le minoranze religiose, ecc.. subiscono discriminazioni ed abusi dalla sharia) e la Convenzione contro la tortura ( violenze percosse ed abusi di ogni gene sono previste dalla sharia! ). L'Autorità palestinese ( di Hitler ) ha anche chiesto alla Svizzera di poter partecipare alla Convenzione di Ginevra del 1949, sulla protezione dei civili dhimmi schiavi, nei Territori occupati e al suo Protocollo aggiuntivo. Lo status di Paese osservatore ottenuto dall'Anp nel novembre 2012 consente infatti ai palestinesi l'accesso a varie convenzioni e organizzazioni internazionali in modo assolutamente abusivo ed illegale.

Kiev, no debiti se Mosca alza prezzo gas [ NON ESISTE UN VALORE UFFICIALE PER IL PREZZO DEL GAS? è QUELLO, CHE VOI DOVETE PAGARE! VOI AVETE SCELTO DI RICEVERE LE AGEVOLAZIONI DELLA UE, ORA NON VI POTETE LAMENTARE ] in nessun modo avendo ottenuto un Golpe con la violenza del Popolo, in nessun modo, voi potete reprimere il popolo con la violenza.. quindi, dovrete trovare una soluzione politica!

Salmi 74 ] [ fottiti, caprone saudita salafita, con tutti i tuoi falsi alleati satanisti bush 322 kerry, a cui tu stai preparando la guerra mondiale, su un piatto d'argento! ]
1. Al maestro del coro. Su «Non dimenticare».
Salmo. Di Asaf. Canto.
2. Noi ti rendiamo grazie, o Dio, ti rendiamo grazie:
invocando il tuo nome, raccontiamo le tue meraviglie.
3. Nel tempo che avrò stabilito
io giudicherò con rettitudine.
4. Si scuota la terra, con, i suoi abitanti,
io tengo salde le sue colonne.
5. Dico a chi si vanta: «Non vantatevi».
E agli empi: «Non alzate la testa!».
6. Non alzate la testa, contro, il cielo,
non dite insulti a Dio.
7. Non dall'oriente, non dall'occidente,
non dal deserto, non dalle montagne
8. ma, da Dio, viene il giudizio:
è lui, che, abbatte l'uno, e, innalza l'altro.
9. Poiché, nella mano del Signore è un calice
ricolmo di vino drogato.
Egli ne versa:
fino alla feccia, ne dovranno sorbire,
ne berranno, tutti gli empi della terra.
10. Io invece esulterò, per sempre,
canterò inni al Dio di Giacobbe.
11. Annienterò tutta l'arroganza degli empi,
allora, si alzerà la potenza dei giusti.

Psalm 74 ] [ fuck you goat Saudi Salafi wahhabita, with all your false allies Satanists bush kerry 322 to which you are preparing for World War II, on a silver platter! stop a fare usare le armi chimice in Syria! ] 1. The choir. On "Do not forget."
Psalm. Asaph. Canto. 2. We give you thanks O God we thank :
in your name tell your wonders.
3. During the time I have established
I will judge uprightly. 4. He shakes the earth with its inhabitants,
I hold firm its pillars. 5. Dico who boasts : " Do not boast."
And to the wicked, 'Do not raise your head. "
6. Did not raise your head against the sky,
do not say insults to God
7. Not from the east not west,
not from the desert, from the mountains
8. But by God, the judgment :
is he, who down one and exalts another.
9. Since in the hand of the Lord is a cup
full of drugged wine. He pours : to the dregs they will have to put up with
they shall drink, and all the wicked of the earth.
10. Instead I will rejoice forever,
sing praises to the God of Jacob.
11. Will crush all the arrogance of the wicked
then, you will raise the power of the righteous.

io non sono un codardo di ipocrita, come gli israeliani! ] There Has Never Been a Palestinian State! è una truffa della Arabia Saudita, Lega ARABA, per realizzare il Califfato mondiale e fare il genocidio del genere umano, questo significa jihad UMMA aumma aumma! [ ma, questa visione storica, non è un motivo importante per me! io sarei felice con tutti i palestinesi del mondo, se, Arabia Saudita mi da il deserto della Madiana, e se, viene condannata la sharia. in tutto il mondo. contrariamente, tutti i palestinesi,(come tutti i musulmani: sono i terroristi sharia! ) quindi, devono essere deportati in Siria tutti.. e questo deve essere fatto immediatamente! ] That's a Lie'. In an animated CNN interview, Jewish Home head Naftali Bennett reiterates his calls for a 'new approach', rejects 'two-state solution'. By Ari Soffer. First Publish: 4/10/2014,
Economics Minister and Jewish Home party leader Naftali Bennett has continued his calls to annex parts of Judea and Samaria, in response to the repeated failure of peace talks with the Palestinian Authority. Following a letter yesterday to Prime Minister Netanyahu, in which he urged the PM to implement his "Plan B" alternative to a "two-state solution" with the PA, Bennett took his message to the international media last night, in an interview with CNN. Dismissing suggestions that Israel was responsible for the collapse of peace talks by building homes in Jerusalem, Bennett pointed out that the talks had already ground to a halt after PA leader Mahmoud Abbas refused to even recognize Israel's existence as the nation-state of the Jewish people, while simultaneously demanding Israeli recognition of a "Palestinian homeland." "The reality... is that the era of these negotiations is over - it's time for plan B... a new approach," he said. "The approach that we've been applying for 20 years now clearly has reached its end." Bennett rejected out of hand calls for Israel to freeze construction in Jewish neighborhoods in Jerusalem, as part of proposals to eventually partition the city between the Jewish state and a future "Palestinian state". "Jerusalem has been the Jewish capital for just about 3,000 years, and just like I would never suggest to freeze building in London, where you're sitting" Israel should not be expected to "freeze our own building in our own state", he said. Responding to his interviewer's claim that "there has been Palestinian life in Jerusalem for thousands of years," he retorted: "You're talking about a Palestinian presence? Has there ever been a Palestinian state? Show me what its flag was, show me what its anthem was, show me who its leader is - show me anything that mentions the word 'Palestinians' more than 65 or 80 years ago. "There has never been 'Palestinian state' - that's one of the big lies that they've managed to press forward. The reality is that it's been the Jewish land for 3,000 years, it's still our land." Unlike initiatives until now, his "new approach" would be achieved "from the bottom up" - most crucially by investing on the ground in initiatives to improve the quality of life for Jews and Arabs alike in Judea and Samaria - he explained. Under the plan, which Bennett has advocated for since his entrance into politics, Israel would annex "Area C", where all Jewish communities are located, but only a small number of Arab towns and villages. those roughly 40,000 Palestinian Arabs living in Area C would be offered Israeli citizenship, while Areas A and B would be granted full autonomy from Israel. Area C refers to the portions of Judea and Samaria under full Israeli control, whereas Areas A and B are under full or partial PA control respectively.

king Saudi Arabia --- ovviamente, Unius REI è la morte di ogni Stato massonico, senza sovranità monetaria.. quindi, sarebbe la fine, anche, per Israele anche!.. e questo si può fare, perché, gli israeliani sono troppo codardi, per carbonizzare tutta la LEGA ARABA!

Malaysia Pilot Attempted to Make Call Before Plane Disappeared [ l'unica verità possibile, è che, i satanisti CIA, sono diventati una struttura mondiale del NWO, con strutture deviate dello Esercito che non obbediscono più ai loro Governi! tutte le vite del genere umano, ora sono, sotto una estrema minaccia! ] 'Unidentified sources' claim co-pilot tried to make a desperate call just before the plane disappeared on radar. But is it true? Little progress has been made in the official investigation over Malaysia Airlines Flight 370, which disappeared en route from Kuala Lumpiur to Beijing on March 8. But critics have accused at earlier stages of the investigation that the Malaysian government has been slow - or secretive - about progress in the search for the missing plane. To add to the confusion, a separate source told the New Straits Times Saturday that another possibility remains: that the phone was turned on - but a call was never made. The news is the latest in the Malaysia Airlines Flight 370 case, which has been the subject of international attention after it disappeared without a trace last month. An extensive search across the massive Indian Ocean has produced mixed messages from government officials, as bereaved families are fed hope on the one hand, and told the flight has not yet been found on another.

soltanto, gli atti terroristici di: USA UE NATO, Turchia LEGA ARABA, in tutto il mondo, sono diventati: atti di prezioso patriottismo e virtù! la loro verità stuprata, è la puttana di Rothschild SS.nazi, Imf Spa.. quello che dice la Polonia è stupido, se si rompe il vaso di Pandora?, nessun americano potrà salvare la loro vita! ] Russia's Jittery Neighbors Call for NATO Support. move comes as Foreign Minister calls on Russia to end 'provocative actions' after gunmen seize more buildings in eastern Ukraine. By Ari Soffer
First Publish: 4/12/2014, Pro-Russian militiaman behind a barricade at occupied gov't building in Donetsk
Pro-Russian militiaman behind a barricade at occupied gov't building in Donetsk. Reuters
Ukraine's interim government has accused Russia of orchestrating unrest in the country, after gunmen seized several further government buildings in eastern Ukraine.
It comes just days after government buildings in Donetsk were seized by protesters in the majority Russian-speaking east of the country, who are demanding a union with Russia.
On Saturday, pro-Russian militiamen stormed a security services headquarters and a police station in the town of Sloviansk, and other seizures of government buildings were reported in Druzhkovka.
A regional police spokesman said armed men were bussed to the town's police station.
"Six or seven unknown persons got out. They fired several shots in the air and attempted to storm the police department," he said, according to the BBC.
Responding to the fresh violence, Ukrainian interim Foreign Minister Andrei Deshchytsia called on the Kremlin to end "provocative" actions by its agents.
Ukrainian officials have previously accused Russian military and intelligence officials of direct participation in unrest in the Crimea, which Russia formally annexed last month.
For its part, Russia has denied any involvement in the unrest. But Ukraine and western government alike have expressed concern over the 40,000 Russian troops amassed along near the Ukrainian border, raising concerns of another de facto military invasion in Ukraine - particularly amid calls by some pro-Russian protesters for Moscow to do just that. But Russia's Foreign Ministry insisted Wednesday that there is "no reason for concern" about the presence of Russian forces, which it claims are merely in the midst of training exercises. "Russia has repeatedly stated that it does not conduct unusual or unplanned activities which are militarily significant on its territory near the border with Ukraine," the Foreign Ministry said, calling accusations of a planned attack "groundless." Calling for NATO help Meanwhile, Russia and Ukraine's jittery Eastern European neighbors have urged NATO to provide ground troops and other forms of military support as a means of deterring Russia from seizing territory in regions with Russian-speaking majorities.
Estonia, Latvia, Lithuania, Poland and Romania have all turned to the western alliance in moves which hark back to the Cold War era.
Estonian Defense Minister Sven Mikser is set to meet NATO chief Fogh Rasmussen in Brussels on Monday, and said talks were already underway "about having NATO rotating land units in our region", according to AFP.
Lithuanian Defense Minister Juozas Olekas said a NATO presence in his country "could take various forms - from instructors to permanently deployed land, naval, special operation or air forces."
And Poland's opposition leader has suggested that only installing US military bases in his country would deter Moscow's "expansionist ambitions".

UCRAINA -- l'unica possibilità per impedire la annessione delle popolazioni russofone, alla Russia, è quello di impedire: lo smembramento della Nazione?, è quello di diventare una Nazione cuscinetto, imparziale, neutrale e realizzare un governo federale, con regioni ad autonomia speciale.. questa è la soluzione politica, che, io ti posso consigliare! in questo modo, tu potrai godere dei contributi economici di entrambi!

ma, è arrivato il momento che tutta la LEGA ARABA, faccia un processo contro se stessa, e si condanni a morte la sua sharia! contrariamente, la loro morte sarà più spietata di quella i Hitler.. questo è quello che i padroni del mondo talmud kabbalah hanno studiato, e progettato contro tutti loro! [ come, islamici non riescono a capire, che, loro stanno lavorando: per fare da: trampolico di lancio: ai satanisti americani Cia FMI 322 Spa, talmud kabbalah? ] Pakistan. Caso di Asia Bibi: è probabile che l'udienza salti ancora. E' molto probabile che la nuova udienza per il processo di appello di Asia Bibi – la donna cristiana condannata a morte per blasfemia – che è fissata per lunedì 14 aprile, slitti nuovamente. Si tratterebbe dell'ennesimo rinvio, questa volta "per ragioni amministrative interne alla Corte". Lo riferisce all'agenzia Fides l'avvocato difensore della donna, Naeem Shakir, spiegando: "Il primo collegio...»

KING SAUDI ARABIA [ lol. perché, tu sei arrabbiato contro di me? lol. ] anche, io credo come, i Boko Haram, che, la cultura Occidentale è un grande peccato.. non solo, io sono anche la MONARCHIA Teocratica! no! figurati! lol. tu hai visto, come, il vento ha alzato la gonna di Michela, la moglie di Obama?.. no! io ho avuto paura di guardare, ed infatti, i satanisti della CIA, che, hanno il controllo del mio computer, loro ti possono dire che, io non ho guardato! ma, come, se, lei aveva il vestito dell'India (in India fanno i vestiti più eleganti del mondo! ), come, poteva accadere, un simile incidente? [ ma, non è quello della gonna, l'incidente più brutto, no! ] ma, è vedere tutti questi giornalisti maniaci sessuali, pervertiti.. che, è soltanto, una vergogna considerare, la cultura Occidentale!

Post popolari in questo blog

супраць усіх хрысціян нявінных пакутнікаў

Maometto è la TROIA di SATANA

Indian beef ban hits untouchable Dalits hardest